Home Auto Causa miliardaria contro Volkswagen, il dieselgate è ancora acceso

Causa miliardaria contro Volkswagen, il dieselgate è ancora acceso

261
0
SHARE
Le scuse pubbliche di Volkswagen tramite l'inserzione sui giornali-carpower

Nuova maxicausa collettiva contro la Volkswagen per il caso dieselgate: 278 investitori istituzionali di tutto il mondo hanno depositato presso il Tribunale di Braunschweig in Germania una richiesta di risarcimento da 3,255 miliardi di euro alla casa automobilistica per le perdite subìte in occasione delle rivelazioni sull’utilizzo, da parte di Vw, di software illegale per ridurre le emissioni inquinanti solo in condizioni di test.

Come riportato da “Il Sole 24 Ore” secondo gli investitori Vw è responsabile di aver ingannato gli investitori per non aver rivelato tempestivamente il problema. Nel gruppo di investitori, rappresentati dall’avvocato Andreas Tilp, ci sono nomi di spicco come la Deka, controllata dalle casse di risparmio tedesche e il Calpers (il fondo pensione degli insegnanti della California), che è il maggior fondo pensione statunitense; paradossale il ruolo del Calpers: proprio le autorità californiane sull’ambiente (Carb) hanno avuto un ruolo chiave nel portare alla luce la frode sui diesel Vw.

Da quando è emerso lo scandalo delle emissioni alterate lo scorso 18 Settembre, il titolo Volkswagen è sceso da un valore di oltre 160 euro per azione a 100 e ha poi recuperato solo in parte terreno. E secondo voci, questo è solo l’inizio.

Vedi anche  Renault la crisi non c'è ma arrivano i richiami