Home Auto Alfa Romeo, Wester a Ginevra: tutti i modelli avranno la trazione posteriore

Alfa Romeo, Wester a Ginevra: tutti i modelli avranno la trazione posteriore

1214
0
SHARE

Trazione posteriore su tutti i modelli Alfa Romeo. Questa è la notizia rivelazione che in questi giorni trapela dal Salone di Ginevra, occasione per mettere in mostra non solo il brand, ma proporre idee innovative, nonchè le vetture che usciranno dalla casa del biscione nei prossimi mesi. Quella che ha sicuramente suscitato più interesse è la Giulia, che uscirà in Giugno, affiancata dalla Giulietta Collezione, la Mito Racer e la 4C Spider presenti allo stand Alfa Romeo del Salone svizzero. Come cambieranno questi modelli con il probabile inserimento della trazione integrale?
Alfa Romeo tutti i modelli avranno la trazione posteriore
L’amministratore delegato del brand Alfa Romeo, Harald Wester, ha confermato ancora una volta come tutti i progetti futuri del marchio Alfa Romeo saranno basati su di una base a trazione posteriore-integrale, a partire dalla nuova Alfa Romeo Giulia e dal nuovo SUV che potranno contare sulla nuova piattaforma Giorgio. Ecco quanto dichiarato da Wester a margine del Salone di Ginevra in questi giorni: “resto convinto che la strada che abbiamo scelto sia determinante per il prodotto che abbiamo in mente: auto che trasmettano emozioni, in cui il guidatore si senta parte integrante della vettura. Un qualcosa di diverso, insomma, rispetto alle tedesche: fredde nella loro “tecnocrazia”, magari impeccabili ma senza la capacità di trasmettere emozioni”.Alfa Romeo tutti i modelli avranno la trazione posteriore.jpg 1

Una delle novità che ha suscitato più scalpore tra tutti gli Alfisti è l’uscita della nuova Alfa Romeo Giulietta, anch’essa con una trazione posteriore: il segmento C di casa Alfa dunque, a differenza di tutte le rivali, avrà questo elemento come prerogativa che lo distinguerà dalla concorrenza, soprattutto tedesca, e forse l’arma in più per il prossimo mercato.

Vedi anche  Ice Bucket Challenge, Fiat 500 accetta la sfida

Il numero uno di casa Alfa Romeo non lascia spazio ad alcun dubbio in merito al futuro dell’Alfa Romeo Giulietta “Se gli altri ci hanno ripensato, meglio per noi: mi piace davvero l’idea di essere gli unici a offrire una berlina di segmento C a trazione posteriore” Inutile sottolineare come gli “altri” citati da Wester siano i marchi tedeschi rivali di Alfa Romeo. Vetture come l’Audi A3 e la BMW Serie 1, infatti, puntano sulla più tranquilla e di certo meno affascinante trazione anteriore mentre Alfa Romeo seguirà un percorso completamente differente e, anche nel segmento C del mercato, punterà tutto sulla trazione posteriore.

Alfa Romeo tutti i modelli avranno la trazione posteriore.jpg 2

La nuova Alfa Romeo Giulietta, che per ora sta avendo una posizione subordinata rispetto al grande clamore per l’uscita della Giulia a Giugno, costituirà comunque il progetto chiave di Alfa Romeo per il mercato europeo. Il segmento C del mercato, infatti, dovrà garantire ad Alfa Romeo volumi di vendita sensibilmente superiori rispetto ai numeri che registra l’attuale Giulietta. Questo dato rappresenta una condizione necessaria per il brand italiano per poter raggiungere l’obiettivo delle 400 mila unità vendute all’anno entro il 2018 in tutto il mondo. Parte la sfida della trazione posteriore, non resta che attendere i risultati e capire se questa nuova strategia avrà successo oppure si verificherà un grande buco nell’acqua.