Assicurazione moto, modifiche all’attestato di rischio: cosa cambia

439
0
SHARE
Foto: dueruote.it

Dallo scorso mese di giugno non tutti i motociclisti residenti in Italia hanno conosciuto una novità importante. L’assicurazione moto, infatti, ha subito delle modifiche relative all’attestato di rischio. Il documento nel quale è indicato il numero dei sinistri denunciati negli ultimi cinque anni assicurativi, da chi abbia sottoscritto una polizza di assicurazione Rca per autoveicoli e motoveicoli, ha cambiato formato, passa dal cartaceo all’elettronico. Quindi, grazie al web, i cittadini possessori di un mezzo potranno vedere tutte le informazioni disponibili su incidenti e classe di merito.

Questa decisione è stata presa per evitare quelle truffe causate dalla falsificazione dell’attestato di rischio che, come tutti ben sapranno, viene considerato come quel documento fondamentale in ambito assicurativo. Dal 1° giugno, dunque, spazio all’innovazione che, tra poco tempo, riguarderà obbligatoriamente anche il tagliando della stessa Rc auto e Rc moto. Per sapere tutte le informazioni relative al “proprio” attestato di rischio, il cittadino non dovrà fare altro che collegarsi al portale della propria assicurazione ed entrare in un’area riservata con username e password personale. Per chi non ama la tecnologia, niente paura. Il documento potrà essere richiesto anche in versione cartacea alla propria compagnia assicurativa che, tramite posta, invierà il tutto al proprio cliente.

Tuttavia saranno le stesse assicurazioni a informare i rispettivi iscritti di questa novità che, nei prossimi mesi, potrebbe essere obbligatoria proprio per evitare problemi di truffa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here