Assicurazioni: il Ministero dell’Interno annuncia novità

1450
0
SHARE
Foto: umbria24.it

Novità importanti per tutti quei cittadini possessori di un veicolo, auto o moto che sia. Il grattacapo relativo all’Rc auto e moto, infatti, ha conosciuto, se così possiamo affermare, una piccola risoluzione per quanto concerne la data di scadenza della polizza assicurativa. Può capire, come in tutti i casi, che il cittadino dimentichi di rinnovare o sottoscrivere il contratto per assicurare il proprio mezzo. Un problema non da poco, considerato che, in caso di sinistro, la multa da pagare (per la mancanza di copertura assicurativa) sarebbe molto salata: dai 687 ai 2754 euro.

Però, una nota del Ministero dell’Interno ha chiarito un importante aspetto che stava mandando in tilt cittadini e compagnie assicurative. Con il tacito rinnovo, infatti, molte assicurazioni prendevano in esame i 15 giorni di proroga dopo la scadenza della polizza, considerando automaticamente una riconferma del contratto del conducente in questione con la loro compagnia assicurativa. Con l’abolizione del tacito rinnovo del 1° gennaio 2013, tuttavia, le cose sono cambiate per automobilisti e motociclisti oltre alle aziende assicurative.

Una comunicazione del Ministero dell’Interno ha fatto chiarezza: le compagnie assicurative devono sempre garantire i 15 giorni di copertura dopo la scadenza della polizza, anche quando il conducente in questione non rinnoverà il contratto con la stessa azienda o stipulerà un nuovo accordo con compagnie diverse. Lo stesso automobilista o motociclista, grazie alle norme del Codice della strada, sarà in regola anche se avrà l’assicurazione scaduta, a patto che non superi i 15 giorni di tolleranza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here