Home Auto Auto e moto, aumenti nel 2016: ecco la tassa voluta dal Governo

Auto e moto, aumenti nel 2016: ecco la tassa voluta dal Governo

5225
0
SHARE
Foto: insella.it

Volete acquistare una nuova auto e moto? Fatelo, ma sappiate che il Governo ha imposto un nuovo rincaro per la tassa sulle targhe da applicare ai nuovi veicoli. Lo scrive Franco Bechis, vice-direttore di Libero che spiega come, durante le festività, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio abbia inserito un balzello contenuto in un decreto ministeriale che aumenta il costo delle targhe per auto e moto.

Così, a partire dal primo mese dell’anno, il prezzo di ogni singola targa auto passa dai 40,27 ai 41,78 euro. Ma non è finita qui: dallo scorso 1° gennaio, automobilisti e motociclisti saranno costretti a pagare 27,85 euro, che non è altro che il costo di produzione fino a dicembre 2015 fermo a 26 euro. A questi soldi, va aggiunta la tassa imposta dallo Stato, aumentata a 13,93 euro rispetto ai 13,42 euro del 2015. L’aumento, voluto dal Governo Renzi, riguarda anche le regioni a statuto speciale, dove ogni targa nuova costerà 45,08 euro (nel 2015 il prezzo era di 44,02 euro).

Novità anche le targhe da apporre alle moto. Con questa tassa nel decreto ministeriale, la targa per i motoveicoli costerà 22,26 euro rispetto ai 21,45 del 2015. Per i ciclomotori, invece, il costo sarà di 13,58 euro (13,08 euro nel 2015).

Vedi anche  Il 2014 ha riservato solo aumenti ai danni degli automobilisti