Autovelox nascosti sulle volanti della polizia, l’incubo è realtà

556
0
SHARE
Fonte: quiautovie.autovie.it

I sistemi di prevenzione e sanzione per l’alta velocità si affinano anno dopo anno e voci si rincorrono di continuo su eventuali novità pronte al debutto sulle nostre strade.
Per anni il telelaser ha tormentato tutti gli automobilisti “frettolosi”, poi è arrivato il sistema Tutor, presentato come strumento esclusivamente di media e poi rivelatosi anche autovelox.

Sembrava abbastanza e invece no, il Ministero dei Trasporti ha dato infatti il via libera all’installazione sulle auto della Polizia Locale (Parere n. 2071 del 6 maggio 2015) di un autovelox di ultima generazione, in grado di rilevare la velocità della auto anche in movimento, con riprese da dietro e da direzione opposta. Il dispositivo può poi scattare foto per testimoniare la sanzione e il tutto senza essere minimamente visibile dalle auto in transito o quantomeno segnalato.

Quello che è stato soprannominato “multavelox” potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione nel “mondo” delle sanzioni per eccesso di velocità soprattutto perchè fino ad oggi la postazione degli agenti doveva essere visibile e segnalata almeno 400 metri prima.

Come sempre vi terremo aggiornati sugli eventuali sviluppi della vicenda.

Vedi anche  Alfa Romeo Giulia Q.V: le novità tecniche (VIDEO)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here