Bmw i3: per chi viaggia molto, ma con la fantasia (FOTO)

828
0
SHARE

Dalle misure sembrerebbe di guidare un’utilitaria, ma per tutto il resto la Bmw i3 sembra arrivata da un altro pianeta: linee originali e abbinamenti cromatici inediti per la casa tedesca fanno subito capire che quella che si ha davanti non è un’automobile qualsiasi. Infatti i 4 metri di carrozzeria in acciaio e fibra di carbonio vengono mossi esclusivamente da un motore elettrico.

Bmw i3

Prima menzione d’onore per la realizzazione di questo modello va alla squadra di progettisti che non ha lasciato niente al caso: dai materiali all’aerodinamicità tutto è stato calcolato con l’obiettivo di ridurre gli attriti di movimento e, di conseguenza, il consumo elettrico del motore bifase, che trasmette al veicolo la potenza di 170 cavalli. Con questi numeri le prestazioni sono indubbiamente ineccepibili: per un’elettrica 150 km/h come velocità di punta non sono niente male, ma il problema resta comunque quello di tutte le vetture elettriche, ossia quello dell’autonomia.

A batterie piene la Bmw dichiara di poter percorrere fino a 150 chilometri, dato che purtroppo farà sfumare i sogni di quanti pensavano, con un pieno di 3€, di potersi permettere il viaggio della vita lungo tutta Europa. Come ogni altra macchina elettrica finora prodotta anche la i3 è pensata per tracciati cittadini, dove può dare il suo meglio anche grazie al diametro di sterzata ridotto, ma purtroppo è sconsigliata per chi voglia avventurarsi oltre la propria città di residenza.

PROVA VEICOLO i3

Anche all’interno la i3 ci regala un ambiente luminoso e tutto sommato comodo per quattro persone, come da omologazione. Le pecche però si fanno sentire: infatti il baule è di dimensioni estremamente ridotte, e le porte di accesso ai due sedili posteriori rendono necessaria parecchia agilità per entrare nell’abitacolo. I materiali si rivelano di ottima qualità, col fiore all’occhiello del navigatore, che è ben piazzato e facile da consultare (optional), migliorabile la leva per accensione e innesto di marcia, collocata dietro al volante e particolarmente ingombrante.

bmw i3 interno

Rimane però il problema del reale uso di questa vettura: in proporzione al prezzo si può usare poco e, nonostante i ridotti costi di gestione, con la stessa somma si possono comprare automobili più grandi, spaziose, ma purtroppo più inquinanti. Agli acquirenti l’ardua sentenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here