Bmw i9 si studia l’attacco a Ferrari

649
0
SHARE

Nel 2016 BMW festeggerà il suo centenario e lo farà probabilmente presentando l’auto più esclusiva e probabilmente rivoluzionaria della sua lunga storia.
Il nome che in fabbrica le hanno affibiato è ‘M100’, questa nuova berlinetta ibrida ad altissime prestazioni avrebbe dovuto chiamarsi i10 ma, come riporta “Auto Motor und Sport”, la sigla non è disponibile poichè già registrata dalla Hyundai.
Si vira sul nome i9 e sarà sia espressione della capacità innovativa di Bmw che risposta in chiave high tech all’offensiva che tutti i brand specializzati in supersportive stanno scatenando sul fronte delle ibride ad alte prestazioni.
Non a caso nello sviluppo di questo progetto dovrebbe essere coinvolto l’ex direttore tecnico della Ferrari Roberto Fedeli passato al Gruppo Bmw.
Fedeli aveva realizzato LaFerrari, la supercar ibrida che ha conquistato il primato di modello stradale più veloce nella storia dell’Azienda.

Evoluzione dell’attuale i8, la nuova i9 avrà una potenza che supera i 500 Cv e 500 Nm di coppia massima, garantendo prestazioni da record. Due le opzioni in fase di studio, la prima combina un motore turbo benzina 2.0 quattro cilindri da 320 Cv con un’unità elettrica da 204 Cv, la seconda pensa ad un 3.0 sei cilindri da 480 Cv affiancato in questo caso da un motore elettrico da 109 Cv.

In entrambi i casi l’unità elettrica andrebbe a muovere le ruote anteriori, consentendo quindi0 anche la marcia in modalità 100% elettrica, mentre il motore termico a benzina collocato trasversalmente nella parte posteriore dovrebbe essere collegato al retrotreno.

Vedi anche  Auto elettrica, arriva la 'super' colonnina di ricarica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here