BMW: la serie 7 12 cilindri debutta a Ginevra (FOTO)

614
0
SHARE
BMW serie 7 debutta al Salone di Ginevra foto: bmwblog.com

Il nuovo 12 cilindri da 600 Cv con tecnologia Twin Turbo di BMW farà la sua prima apparizione in pubblico al Salone di Ginevra, dentro il cofano della Serie 7 modello M760Li xDrive.

Con questo propulsore l’ammiraglia tedesca accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h autolimitata elettronicamente, che a richiesta può essere innalzata a 305 km/h. I consumi sono all’altezza delle performance: nel ciclo medio 12,6 l/100 km, con emissioni di CO2 di 294 g/km. Il nuovo modello di punta della Casa tedesca sarà solo una delle gustose novità da ammirare sullo stand dell’Elica. Alla kermesse elvetica, sempre la Serie 7 porta al debutto la sigla iPerformance che da luglio 2016 contraddistinguerà tutte le vetture ibride plug-in di BMW: le 740e iPerformance a passo normale e allungato vantano consumi di 2,1 litri per 100 km ed emissioni medie di CO2 49 g/km.
Per le varianti a trazione integrale, i dati di omologazione salgono rispettivamente a 2,3 l/100 km e 53 g/km.

LE ALTRE GREEN
Rimanendo nel campo della mobilità “green”, da segnalare la i8 Protonic Red Edition caratterizzata da una speciale livrea rossa e da un raffinato livello di personalizzazione: in produzione nello stabilimento di Lipsia da luglio, sarà ordinabile entro fine 2016, ma solo per un periodo limitato.

i8 Protonic Red: una delle tante novità di BMW a Ginevra foto: bmwblog.com
i8 Protonic Red: una delle tante novità di BMW a Ginevra
foto: bmwblog.com

Per quel che riguarda le “piccole”, spazio alla Serie 2 e alla sua variante sportiva M2 che viene presentata equipaggiata con una serie di accessori sfiziosi scelti dal nuovo catalogo BMW M Performance Parts: si tratta tanto di elementi decorativi quanto di soluzioni tecniche studiate per migliorare il piacere di guida della vettura.

Un’area dello spazio espositivo sarà, infine, dedicata alla tecnologia di bordo con il ConnectedDrive dotato del sistema di ricerca intelligente di parcheggio On-Street Parking Information: questa novità, disponibile da fine 2016 per le auto in vendita in Germania e negli Stati Uniti, è basata sulla interconnessione fra i veicoli e sull’analisi dei flussi di traffico e permette di individuare in città le aree con maggiore probabilità di posti liberi a bordo strada

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here