Home Auto Bollo auto scaduto, ecco cosa succede

Bollo auto scaduto, ecco cosa succede

2722
0
SHARE

Il bollo auto è la tassa automobilistica che viene applicata su ogni veicolo. Abbiamo già parlato della prescrizione della stessa tassa, con informazioni utili per tutti i possessori di un veicolo. Può capitare, però, che il cittadino possa scordare la data per ottemperare al tributo locale, con conseguenze non positive per il proprio portafoglio. Vediamo nel dettaglio, così, come un automobilista si deve comportare in caso di bollo auto scaduto.

Se il bollo auto viene pagato entro 30 giorni dalla data di scadenza, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.

Se il bollo auto viene pagato dopo 30 giorni dalla data di scadenza, ma prima di 90 giorni, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3,33% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.

Se il bollo auto viene pagato dopo 30 giorni dalla data di scadenza, ma prima dell’anno, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3,75% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.

Se il bollo auto viene pagato dopo 1 anno dalla data di scadenza, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 30% dell’importo iniziale, con annessi interessi dell’1% conteggiati per ogni semestre di ritardo.

Vedi anche  Un tronco d'albero viaggia a 90 km/h: ma è un'auto con tanto di ruote da Guinnes (FOTO)