Bollo auto storiche: la situazione in ogni singola regione al 28 febbraio

5439
0
SHARE

La Legge di Stabilità è stata chiara. Lo scorso mese di dicembre, infatti, ha detto sì al provvedimento che prevede il pagamento del bollo per tutti quei veicoli con età compresa tra i 20 e i 29 anni (dai 30 anni in su, l’esenzione è automatica). Una decisione che non è andata giù ai proprietari di molti mezzi storici, in disaccordo per il pagamento della tassa. Alcune regioni, comunque, hanno lavorato (e stanno lavorando) per ripristinare l’esenzione del bollo sui mezzi ventennali, per non danneggiare ancora di più il settore motoristico. Proprio su questo, vediamo la situazione in ogni singola regione.

ABRUZZO – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

BASILICATA – Ha introdotto una nuova tariffa per tutte le autovetture e i motocicli di età compresa tra 20 e 29 anni di vetustà, basata sulla cilindrata.

CALABRIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

CAMPANIA – Previsto il regime agevolato per i mezzi dai 20 ai 29 anni di età. Tra pochi giorni ci sarà la decisione ufficiale, come confermato da Antonia Ruggiero, consigliere regionale.

EMILIA ROMAGNA – Ai fini del riconoscimento dell’esenzione, si richiede che tali autoveicoli e motoveicoli siano iscritti in uno dei registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI. Ai fini dell’esonero fiscale, la certificazione d’iscrizione attestante la data di costruzione nonché le caratteristiche tecniche è prodotta alla Regione.

FRIULI VENEZIA GIULIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

Vedi anche  Formula 1, Gp d'Australia: Rosberg mette il turbo e trionfa a Melbourne

LAZIO I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

LIGURIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione. Comunque, si continua a lavorare per l’esenzione.

LOMBARDIA – Previsto il regime agevolato per i mezzi dai 20 ai 29 anni di età.

MARCHE – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

MOLISE – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

PIEMONTE – Il beneficio, per i mezzi dai 20 ai 29 anni di età, non spetta automaticamente, ma soltanto se il valore storico del veicolo, identificato con il proprio numero di targa , è certificato da centri specializzati.

PUGLIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

SARDEGNA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

SICILIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

TOSCANA – A partire dal 1° gennaio 2003 per i veicoli ultraventennali, al posto della tassa automobilistica ordinaria, deve essere pagata una tassa di possesso forfettaria, pari a: Euro 63,00 per gli autoveicoli; Euro 26,25 per i motoveicoli.

TRENTINO ALTO ADIGE (PROV. AUTONOMA DI TRENTO)-
Anche per i veicoli ultraventennali di particolare interesse storico e collezionistico – riconducibili ad apposite determinazioni dell’ASI, della FMI, del Registro Storico Lancia, del Registro Italiano FIAT e del Registro Italiano Alfa Romeo – sono previste le medesime agevolazioni fiscali.

Vedi anche  Mercedes-Benz F 015 Luxury in Motion, un lusso che guida automaticamente (FOTO E VIDEO)

UMBRIA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

VALLE D’AOSTA – I cittadini possessori di mezzi con età compresa tra i 20 e i 29 anni, al momento, sono costretti a pagare il bollo, senza nessuna esenzione.

VENETO – Previsto il regime agevolato per i mezzi dai 20 ai 29 anni di età.

I provvedimenti nelle Regioni che non hanno lavorato per la cosiddetta esenzione per i mezzi ultraventennali, ricordiamolo, potrebbero cambiare nei prossimi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here