Abbiamo capito il nuovo progetto Alfa Romeo

5211
0
SHARE
Foto: Facebook "Alfa Romeo The Official Page"

Inutile fare polemica, anche perché non gioverebbe a nessuno, ma sappiamo tutti della delusione degli appassionati Alfa Romeo. Forse non sarà stata una mossa giusta quella di presentare la bellissima Giulia lo scorso 24 giugno, ma ripensandoci bene, ancora una volta Sergio Marchionne ha avuto ragione. L’uomo desideroso di riportare agli antichi fasti lo storico marchio, insieme ai suoi collaboratori, ha adottato una strategia attendista, ma scaltra.

L’Amministratore delegato del Gruppo FCA, che controlla anche Alfa Romeo, ha dapprima fatto accendere gli entusiasmi tra gli appassionati e gli addetti ai lavori, per poi mantenere un clima di attesa che, nei prossimi mesi, probabilmente dopo il Salone di Ginevra, si trasformerà in tutt’altra veste sui mercati.

Con questa strategia “l’uomo del maglioncino” ha di fatto, acceso i riflettori su Alfa Romeo facendoli mantenere, nel bene e nel male, ancora sullo storico marchio. Oscar Wilde, tanto tempo fa, affermò una frase che Marchionne pare aver interpretato alla perfezione: «Nel bene o nel male, purché se ne parli». Così facendo, anche sui test di messa a punto, con i vari muletti protagonisti, le auto vengono controllate nei minimi particolari, attirando sempre l’attenzione come nel caso dell’Alfa Romeo Giulia. Nelle tante città europee, dove è stata ammirata l’ultima creatura del “Biscione”, gli amanti dei motori sono rimasti estasiati e ancora una volta incuriositi in virtù di un avvistamento inedito che, non sanno se potrà ripetersi.

Proprio in tal senso, nelle scorse ore, in Campania, precisamente a Napoli, è stata “beccata” una “Spy” dell’Alfa Romeo Giulietta Restyling che farà il suo debutto al Salone di Ginevra il prossimo mese di marzo. Le foto sono state tratte dalla pagina Facebook “Alfa Romeo Project 952”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here