Home Auto Dispositivi che segnalano la presenza di autovelox e tutor: chi li usa...

Dispositivi che segnalano la presenza di autovelox e tutor: chi li usa sarà multato pesantemente

680
0
SHARE
Foto: consumatore.tgcom24.it

Usate quei dispositivi elettronici che vi “avvisano” della presenza di autovelox e tutor? Fate attenzione perchè rischiate una pesante multa. Una recente sentenza della Cassazione (n. 24221/15 del 27.11.2015) ha fatto definitivamente chiarezza sull’uso dei cosiddetti “segnalatori istantanei”. Lo stesso giudice di legittimità di ultima istanza delle sentenze emesse dalla magistratura ordinaria ha, così, ribadito la legge attuale che commina i “segnalatori istantanei” come navigatori e “anti-autovelox” a bordo, con contravvenzioni che vanno da 808 a 3.238 euro, oltre al sequestro e la demolizione dello stesso apparecchio.

Tuttavia bisogna fare chiarezza su questo provvedimento. Sono illegali, dunque fuorilegge, quei dispositivi che avvisano della presenza in tempo reale di autovelox e tutor attivi. Discorso diverso, invece, per i navigatori che “mostrano” la velocità consentita sui vari tratti di strada, ovvero quelli che avvertono della presenza di autovelox fissi.

Vedi anche  La 500 torna nel passato: ecco la Vintage '57 (FOTO)