SHARE

Finalmente l’attesa è finita. Lo Scrambler Ducati esce definitivamente dal misterioso “container giallo” che lo ha gelosamente custodito e caratterizzato negli ultimi mesi e, dopo l’anteprima ai dipendenti Ducati e ai Ducatisti presenti al World Ducati Week 2014, è ufficialmente pronto per tutti gli appassionati. Non si tratta solamente di una nuova moto, ma di un mondo che si esprime attraverso una serie di proposte e versioni, che sono il punto di partenza per soddisfare le esigenze ed i gusti di diverse tipologie di motociclisti. Lo Scrambler Ducati è una moto contemporanea capace di esprimere la pura essenza del motociclismo. Materiali veri e raffinati, come l’alluminio del forcellone e delle cartelle motore e l’acciaio del serbatoio a goccia e del telaio, si uniscono a componenti di nuova generazione, tra i quali le luci
anteriore e posteriore a LED e la strumentazione LCD.

2Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

Il largo manubrio e la lunga sella garantiscono una posizione di guida comoda e rilassata e uniti al peso contenuto, al baricentro basso ed agli pneumatici leggermente tassellati, assicurano puro divertimento in ogni situazione. Il design “post-heritage” interpreta, in chiave contemporanea, i valori dell’iconica moto della Casa bolognese degli anni ’70. Lo Scrambler non è una moto vintage, ma il risultato ideale di come sarebbe oggi la celebre moto di Borgo Panigale se Ducati non avesse mai smesso di produrla. Lo Scrambler Icon, disponibile in giallo e rosso, è affiancata da tre versioni, Urban Enduro, Full Throttle e Classic, che interpretano lo spirito Scrambler in direzioni stilistiche e funzionali differenti. Urban Enduro, caratterizzata dalla colorazione “Wild Green”, per chi ama lo stile enduro ed è pronto a cambiare strada in ogni momento, Full Throttle, per chi è affascinato dal mondo delle corse “flat track” e non può fare a meno di cercare il limite in ogni cosa, e Classic per chi ama i dettagli e lo stile anni ’70, ma non vuole rinunciare al piacere di guida ed al comfort di una moto contemporanea.

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

Inoltre, grazie anche alla vasta gamma di accessori moto e abbigliamento, che sarà presentata a novembre, le possibilità che Scrambler può offrire sono praticamente infinite, sia in termini di personalizzazione che per quanto riguarda l’esclusività di un vero e proprio “life style”. Scrambler, dall’inglese “to scramble” ovvero mescolare, mischiare, lascia spazio all’immaginazione, alla condivisione con gli altri e alla libera interpretazione. Scrambler Ducati è l’espressione a due ruote di chi la guida ed è un vero e proprio movimento culturale. È uno spirito libero, positivo e anticonformista aperto all’incontro con altre culture e stili. Scrambler Ducati non è solo una moto, ma un mondo a se stante.

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)
   
Panoramica modelli e dotazioni Scrambler

Scrambler Icon
Colorazioni
1. “’62 Yellow” con telaio nero e sella nera
2. “Rosso Ducati” con telaio nero e sella nera

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

Dotazioni
o Serbatoio in acciaio a goccia con guance intercambiabili in alluminio
o Sella bassa (790 mm) per una perfetta manovrabilità da fermo
o Peso contenuto (170 kg a secco) e baricentro basso
o Manubrio largo per una posizione di guida rilassata
o Faro anteriore con parabola in vetro e luce guida a LED
o Faro posteriore con tecnologia LED a diffusione
o Strumentazione LCD
o Motore bicilindrico a L raffreddato ad aria da 803 cm³
o Carter copri cinghie in alluminio lavorato a macchina
o Telaio a traliccio a doppia trave in acciaio
o Forcellone pressofuso in alluminio
o Ruote in lega a dieci razze da 18’’ all’anteriore e da 17’’ al posteriore
o Pneumatici Pirelli di derivazione enduristica ottimizzati per lo Scrambler
o ABS a due canali di serie
o Capiente vano sottosella con presa USB

Scrambler Urban Enduro

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

 Colorazioni
1. “Wild Green” con telaio nero e sella marrone
 Dotazioni
o Cerchi a raggi in alluminio
o Paracoppa motore
o Parafango anteriore alto in fibre plastiche
o Griglia protezione faro anteriore
o Traversino manubrio
o Parasteli in fibre plastiche
o Sella dedicata con design a doghe e realizzata con tessuti tecnici
o Logo dedicato    
Scrambler Full Throttle
 Colorazioni
1. “Deep Black” con telaio nero e sella nera
 Dotazioni
o Slip-on Termignoni omologato basso
o Manubrio basso a sezione variabile
o Sella dedicata di ispirazione flat-track con inserti gialli
o Supporto indicatori di direzione
o Parafango anteriore sportivo
o Guance serbatoio nere
o Logo dedicato

Scrambler Classic
Colorazioni

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

1. “Orange Sunshine” con telaio nero e sella marrone
Dotazioni
o Cerchi a raggi in alluminio
o Parafango anteriore e posteriore in lamiera
o Sella dedicata con design a rombi
o Serbatoio con banda nera centrale, come sullo Scrambler anni ‘70
o Logo dedicato

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)
   
È nato un mondo nuovo

Scrambler Ducati rappresenta una novità sia nella forma sia nella sostanza per la Casa di Borgo Panigale. Anticonformista, accessibile ed essenziale lo Scrambler Ducati identifica il mix perfetto tra tradizione e modernità ed è un passo verso la pura essenza del motociclismo: due ruote, un manubrio largo, un motore semplice e tanto tanto divertimento. Il mondo Scrambler è un pianeta nuovo all’interno dell’universo Ducati, fatto di creatività e libera espressione, capace di far parlare di se già tempo prima del suo arrivo ufficiale, animando una campagna di lancio appassionante e originale al tempo stesso. Ducati ha voluto condividere l’arrivo dello Scrambler prima di tutto con i propri dipendenti, cuore pulsante dell’Azienda, offrendo loro un’esclusiva anteprima lo scorso 9 giugno quando ha allestito nel piazzale all’ingresso della fabbrica una spiaggia con musica, longboard, street food e un grande container giallo.

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)

Un evento a sorpresa che Ducati ha voluto riservare alla community interna, composta dagli operai, impiegati e manager dello stabilimento di Borgo Panigale, coinvolgendoli nel nuovo progetto e offrendo una prima, privatissima, visione del prototipo della nuova moto. Dal 18 al 20 luglio, gli appassionati accorsi al World Ducati Week 2014 hanno poi avuto la stessa possibilità di vedere in anteprima lo Scrambler. Nel paddock del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, è atterrata la “Land of Joy”, un’isola che racchiudeva tutti i valori che ruotano attorno allo Scrambler con all’interno l’ormai celebre “container giallo”.

Inoltre le linee ed i primi contenuti dello Scrambler sono stati anticipati su internet in una serie di tre video prodotti con la tecnica cinematografica dello stop motion, dove i personaggi sono stati realizzati a mano in plastilina da tre bravissimi diciannovenni bolognesi. La serie ha raccontato una fantasiosa storia di come la moto sia arrivata ai giorni nostri ed i protagonisti, oltre allo Scrambler, sono stati Franco ed Elvira, ex dipendenti Ducati già protagonisti della campagna pubblicitaria dello Scrambler degli anni ’70: lui era un collaudatore Ducati dell’epoca, lei una ragazza dell’amministrazione, anche se non aveva proprio niente da invidiare a una modella professionista. Scrambler Ducati ha coinvolto anche tutto il popolo della rete, con il concorso “Scrambler You Are”, aperto a tutti i videomaker con la voglia di esprimere il proprio stile ed il proprio modo di essere, raccontando con un filmato, il mondo, le emozioni e le diverse esperienze che ne fanno parte. Il concorso si concluderà il 20 ottobre, quando una giuria di esperti decreterà i vincitori che si divideranno il montepremi di 8.000 euro. “Scrambler You Are” è un’ulteriore conferma di quanto lo Scrambler sia una moto dallo spirito libero e creativo, che appartiene a tutti. Perché l’anima Scrambler è in ogni motociclista.

Ducati Scrambler: come non l'avete mai vista (FOTO)