Ecco l’ultima idea a basso impatto ambientale: le strade solari

652
0
SHARE

Nel nuovo millennio l’ambiente ha subito alcuni mutamenti che dovrebbero far riflettere tutti, in primis i cittadini che vedono ogni giorno che passa, aumentare smog e tutto ciò che ne consegue. Le strade poi sono diventate un problema con un aumento della percentuale riguardante le nuove costruzioni che, quasi sempre, danneggiano paesaggi, togliendo alla collettività la sensazione di respirare aria pura in qualsiasi ora della giornata. Proprio sull’asfalto è in arrivo una novità che, certamente, farà piacere a tutti gli ambientalisti, ma non solo. Sappiamo bene l’importanza che ricopre un’arteria stradale per percorrere pochi km e risparmiare, dunque, del tempo, ma, dai prossimi anni sarà possibile viaggiare su manti stradali innovativi e a basso impatto ambientale.

Ecco l'ultima idea a basso impatto ambientale: le strade solari

Indice:

Strade trasformate in risorsa per l’ambiente

Stiamo parlando delle cosiddette “strade solari” nate dopo alcune ricerche scientifiche che hanno rappresentato quella sorta di svolta di un progetto che doveva partire già molti anni fa. Questa nuova frontiera dell’asfalto stradale è capace di “raccogliere” l’energia prodotta dal sola con asfalti fotovoltaici e vernici smart sensibili. Due ricercatori statunitensi, Scott e Julie Brusaw, hanno pensato bene di trasformare le più comuni strade in risorse per l’ambiente, già martoriato dall’inquinamento. Il progetto è di facile intuizione: sull’asfalto saranno montati dei pannelli quadrati larghi quanto la carreggiata, in grado di fabbricare energia sfruttando i principi dei rivestimenti fotovoltaici proprio come avviene sul tetto di alcune abitazioni.

Ecco l'ultima idea a basso impatto ambientale: le strade solari

In Olanda, le vernici luminose al posto dei lampioni

Non solo, comunque, pannelli sulle strade, ma anche la vernice sarà usata per facilitare la vita agli automobilisti. In Olanda, sono state immesse delle vernici che, grazie all’energia solare si ricaricheranno, in modo da illuminare, di notte (o anche in caso di nebbia) il viaggio del guidatore che sarà più sicuro. La patina, così, andrà a sostituire i più classici lampioni, con annesso grande risparmio energetico. Le linee luminescenti, fino a questo momento, riguardano solo 500 metri di autostrada, ma se i risultati sulla sicurezza saranno positivi, il tutto verrà ampliato. E in Italia? Al momento, questa idea non è stata presa in considerazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here