Firenze: all’asta la Ferrari Daytona di Miami Vice (FOTO)

543
0
SHARE
Fonte: commons.wikimedia.org

Prima assoluta per Galleria Pananti nel settore ‘Classic cars’ delle auto all’incanto. Giorno 26 settembre va infatti all’asta a Firenze una collezione composta da 48 lotti, un compendio di veri e propri capolavori di design e ingegneria italiana. Le auto storiche all’incanto provengono da diversi periodi storici, dagli anni ’30 agli ’80, e sono affiancate anche da alcuni memorabilia.

Si va allora da un’intera collezione di ‘popolari’ Fiat Topolino, di vari colori e serie, alla splendida Ferrari 330 GT 2+2 del 1966 con carrozzeria Pininfarina. A cui va inoltre il titolo di vettura con la stima più alta: la base d’asta è fissata tra i 350.000 e i 380.000 €. Tra altri pezzi notevoli, una Siata Daina Gran Sport del 1952 con base d’asta 220000€, una Chrysler 72 usata da Rodolfo Caruso(nipote del famosissimo tenore) per partecipare alla Mille Miglia del 1928 e infine una Tiga Le Mans che ha partecipato alla famosa gara nell’omonimo circuito.

Passiamo in rassegna ora alcuni dei pezzi più interessanti della collezione: auto la cui storia si intreccia con la cultura popolare di cinema e tv. Si parte da una Volvo P1800S station wagon utilizzata nel film ‘Cattivi pensieri’ e guidata da Ugo Tognazzi ed Edwige Fenech, per passare poi a un esemplare unico di Fiat 1100E personalizzata da Ghia e appartenuta all’attore Nerino Bernardi, protagonista de ‘Il Vigile’. Arriviamo infine a lei, una delle tre Ferrari Daytona spider nera protagonista della serie tv cult degli anni ’80, Miami Vice. L’auto ha anche la tipica targa personalizzata ‘Mi-Vice’ e la sua base d’asta sarà di 55000-60000€. Un pezzo unico e imperdibile per veri appassionati della serie.

Vedi anche  Ferrari California T

Infine, ci saranno anche alcuni notevoli memorabilia all’incanto: 2 diplomi autografi del pilota Luigi Musso, un pezzo di borsa da donna con le firme di Manuel Fangio, Scarfiotti, Von Trips, Phill Hill, Peter Collins, Mike Hawtor, le veline originali del discorso che Enzo Ferrari tenne in occasione del conferimento della laurea honoris causa all’Università di Bologna il 7 luglio del 1960, la sceneggiatura originale del film ‘Grand Prix’, datata 11 gennaio 1966, tradotta in italiano e con note di Enzo Ferrari, un disegno prototipo delle Ferrari Daytona 365 Pininfarina, con correzioni a inchiostro viola sempre di Ferrari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here