SHARE

Sarà Kimi Raikkonen la “tigre della Malesia” del 2014? Il secondo appuntamento stagionale della Formula 1 vede le monoposto sfrecciare nel circuito di Kuala Lumpur ed il pilota finlandese è apparso, dopo le prime due sessioni di prove libere, pronto a sfoderare gli artigli. Dietro alle Mercedes, di Hamilton prima e Rosberg poi, troviamo la rossa del campione del mondo del 2008. E la pioggia prevista per questo fine settimana lascia presagire grandi sorprese.

La Mercedes ha chiuso al comando entrambe le sessioni di prove libere del venerdì, dimostrando ancora una volta di essere la scuderia da battere in questo 2014 ancora tutto da decifrare per le numerose novità regolamentari, con Rosberg che ha fatto registrare il miglior tempo in assoluto in 1’39”909. Subito dietro la Ferrari di Kimi Raikkonen, con meno di un decimo di distacco. Le novità apportate dagli uomini in rosso per adattare la monoposto allo stile di guida del finlandese sembrano aver dato i frutti sperati.

Il secondo posto del finnico non è l’unica buona notizia in casa Ferrari. Fernando Alonso si è piazzato quinto a neppure 2 decimi da Rosberg dimostrando che la rossa può dire la sua non solo sul giro singolo, ma anche in gara: il passo, infatti, appare molto buono sia con le medie che con le morbide e i problemi accusati a Melbourne sembrano, almeno per ora, un ricordo.

Detto di Mercedes e Ferrari, la sorpresa più grande (incredibile a dirsi per un 4 volte campione del mondo) la offre Sebastian Vettel: il tedesco piazza la sua Red Bull al terzo posto, mostrando una crescita di tutto il pacchetto notevole. Gli avversari sono avvisati, la scuderia “con le ali” ha intenzione di tornare a volare sin da subito.

Da segnalare, infine, il disastro della Lotus. Dopo aver chiuso la stagione 2013 alla pari con i top team, raggiungendo con Grosjean più volte il podio, la scuderia di Hethel sembra aver smarrito la retta via infilando un flop dietro l’altro. Questo venerdì di prove libere non ha fatto eccezione, con Grosjean fermo in pista per ben due volte e Maldonado costretto ai box per tutto il pomeriggio. La situazione appare preoccupante e gli uomini in nero sembrano ancora brancolare nel buio.

Domani le qualifiche (diretta in esclusiva alle ore 9 sul canale Sky Formula 1 HD) ci potranno dire qualcosa di più sui progressi della Ferrari. Anche se il maltempo previsto per tutto il weekend potrebbe sconvolgere le carte in tavola. A meno che la “danza della pioggia” non sia partita dai box della Rossa: in quel caso ne vedremo delle belle.