Formula 1: nel diluvio di Spa il fulmine è Rosberg

782
0
SHARE

Tuoni, pioggia, vento, grandine e poi ancora vento ed infine il sole. Ed un fulmine tedesco che guida una saetta argentata. Condizioni proibitive a Spa, in Belgio, dove si corre il dodicesimo appuntamento stagionale del mondiale di Formula 1, ma le condizioni meteo avverse non diminuiscono, anzi ampliano il gap tra la Mercedes e le rivali. Quarta pole consecutiva per il leader iridato Nico Rosberg, il quale più passa il tempo più sembra sentirsi a proprio agio nei panni della lepre, senza temere la concorrenza interna di quel leone che è Lewis Hamilton. Proprio il pilota inglese si piazza al secondo posto, per l’ennesima doppietta Mercedes della stagione. La sensazione è che il risultato di domani potrà, per l’uno o per l’altro, dare delle risposte quasi definitive in ottica mondiale.

E gli altri? Questa volta la classifica dei “normali” se l’aggiudica Sebastian Vettel. Il campione del mondo prova ad uscire dalla crisi tecnica e di risultati che lo attanaglia da inizio stagione e questo terzo posto sembra un buon punto di partenza. Certo che gli oltre 2 secondi di ritardo accumulati rispetto alla coppia Mercedes non lasciano spazio a grandi sogni, ma la gara fa storia a sè. Dietro alla Red Bull per soli 79 millesimi un ottimo Fernando Alonso: l’asturiano dimostra i progressi degli ultimi Gran Premi e punta a confermare il podio ottenuto con i denti all’Hungaroring.

Dietro a Ricciardo, Bottas e Magnussen troviamo l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen, ottavo ma comunque in ripresa dopo le recenti prestazioni sotto tono. Il finlandese, che qui a Spa ha vinto ben 4 volte, proverà in gara a ritrovare le sensazioni del tempo che fu ed ottenere quei risultati che il pubblico ferrarista si aspetta da un campione come lui. Nonostante il sedicesimo tempo, il premio di MVP di giornata va ad uno splendido Jules Bianchi, che porta la sua modesta Marussia al Q2: il francesino, autore nel complesso di un’ottima stagione arricchita dal nono posto di Montecarlo, dimostra gara dopo gara di poter valere il sedile di una delle 2 Ferrari per le stagioni a venire, dato che il suo “cartellino” appartiene proprio alla scuderia di Maranello.

Semaforo verde di domani alle ore 14 (diretta esclusiva su Sky Formula 1 HD): lo spettacolo dei curvoni di Spa farà da cornice all’ennesima battaglia in famiglia della Mercedes oppure ci sarà spazio per qualche sorpresa? I tifosi rossi ci sperano, e proveranno a spingere Alonso verso l’impresa della prima vittoria stagionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here