Guida senza patente: i rischi per automobilisti e motociclisti

610
0
SHARE
Fonte foto: lettera43.it

La patente di guida, si sa, è quel documento necessario per condurre qualsiasi veicolo su strada. Può capitare, specialmente nel periodo di vacanze estive, di dimenticarla a casa, in ufficio, in qualunque posto, per motivi di distrazione. Ma cosa accade a quei cittadini, possessori di un’auto o moto, che vengono bloccati dalle Forze dell’Ordine proprio quando non hanno con sé la patente? Facciamo chiarezza.

Anzitutto, in caso di “fermo” al posto di blocco, con conseguente mancata consegna della patente alle forze dell’ordine, queste ultime provvederanno a sanzionare il cittadino in questione con una multa di 41 euro (Articolo 180 del Codice della Strada, comma 1 e comma 7). L’ammenda è obbligatoria per la norma citata poc’anzi, anche non è finita qui. Entro 30 giorni dal “fermo”, infatti, il conducente del mezzo dovrà recarsi in Caserma o Questura (in base all’organo accertatore) per presentare effettivamente la patente di guida. Chi non lo fa, senza un valido motivo, sarà punito con ben 419 euro di contravvenzione, da sommare ovviamente ai precedenti 41 euro.

Poi, per i cosiddetti “allievi della scuola guida”, alle prese con l’esercitazione in presenza di un adulto, anche l’assenza del Foglio rosa potrebbe causare qualche grattacapo. I soggetti interessati, infatti, dovranno esibire il già menzionato “certificato per l’autorizzazione per esercitarsi alla guida e un documento di identità, in qualsiasi uffici di Polizia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here