Hyundai: aggressiva e intrigante la nuova sportiva (FOTO)

756
0
SHARE

Con le promesse in casa Hyundai in fatto di nuove vetture sportive ci eravamo già visti al salone di Ginevra, con una concept (la PassoCorto) prodotta all’Istituto Europeo di Design di Torino; ma oggi sappiamo qualcosa in più grazie alle parole di Alan Rushfort, direttore del mercato europeo per la casa coreana. In Italia tra l’altro si aspetta da tempo una risposta in questo settore, qui da noi delle due sportive prodotte dalla casa arriva solo la Coupè, mentre per la Genesis Coupè bisogna lanciarsi in un’avventura oltreconfine.

La Passocorto

Rushfort, in un’intervista al magazine inglese Autocar, ha dichiarato che la casa sta per uscire sui mercati internazionali con un’altra sportiva, fondamentalmente diversa dalle due ancora in commercio, proprio perché i clienti di riferimento di queste macchine cambiano in fretta, e chi ha acquistato a suo tempo la Coupè oggi potrebbe già avere interessi diversi in campo di automobili. Infatti “Il mercato per un’auto del genere è difficile da sostenere”, ha dichiarato, dicendo inoltre: “Auto come questa creano una gran domanda da nuove, ma l’interesse cala rapidamente. È anche una questione generazionale: chi ha comprato la vecchia Coupé verosimilmente non vuole più questo genere di auto”.

La Hyundai Coupe

Un ricambio generazionale ben noto ai produttori di automobili, che infatti devono tenere conto del fatto che in pochi possono permettersi di acquistare modelli sportivi per molto tempo: molte di queste persone mettono su famiglia, e non possono più guardare solo al fascino di una biposto. Dunque chi ha scelto la Coupè ora ha altre esigenze, e i nuovi acquirenti di questo mercato richiedono una novità, rispetto ai vecchi modelli.

Il "lato B" della Passocorto

Non pare dunque inverosimile che la Hyundai voglia puntare anche su una fascia di acquirenti più sportiva, a maggior ragione per il fatto che entro il 2017 la casa coreana uscirà sul mercato con 17 nuovi modelli, e tra tanta abbondanza ci sarà sicuramente spazio per un modello che si ispira alla concept ginevrina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here