Jaguar e Pinarello sviluppano la nuova bicicletta del Team Sky

1680
0
SHARE

Jaguar ha dato vita a una nuova collaborazione con Pinarello, uno fra i più apprezzati produttori italiani di bicilette, coadiuvandoli nello sviluppo delle nuove biciclette da corsa.

Jaguar è oggi ufficialmente “Innovation Partner” Team Sky. La casa automobilistica ha utilizzato le sue avanzate strutture e conoscenze aerodinamiche per la creazione della nuova bicicletta Pinarello Dogma F8 che sarà a disposizione del Team Sky per il resto della stagione 2014. Questa è la prima volta che il Team utilizza le capacità tecniche di Jaguar e tutto ciò segna l’inizio di un nuovo rapporto di collaborazione tra Jaguar, Team Sky e la sua famiglia di partner e fornitori, tra cui i leggendari produttori di telai Pinarello.

Il principale test di quest’anno sarà il Tour de France che inizierà a Leeds il 5 luglio. Il Team Sky e Chris Froome sono i campioni in carica. Il Team Sky ha vinto anche nel 2012 con Sir Bradley Wiggins.

Il ruolo di Jaguar è stato quello di migliorare le prestazioni aerodinamiche del telaio. Lavorando per fissare i “punti chiave” gli ingegneri Jaguar hanno sviluppato il telaio in modo da migliorare le prestazioni aerodinamiche delle parti tubolari e ridurre la resistenza delle componenti montate sul telaio. Oltre 300 corse “virtuali” sono state simulate tra ottobre e gennaio, utilizzando le stesse metodologie impiegate per ottimizzare l’aerodinamica delle nuove vetture Jaguar Land Rover. Sono state rilevate le resistenze di ogni singolo componente, per poi essere analizzate e confrontate al fine di apportare le giuste modifiche. Il lavoro eseguito nella galleria del vento è stato utilizzato per verificare i test virtuali.

jag_pinarello_dogmaf8_image_280514_13

Le modifiche aerodinamiche apportate includono dei tubolari a sezione alare ottimizzati secondo le normative UCI e un nuovo reggisella. Le forcelle anteriori della Dogma F8 sono state sviluppate per ottimizzare la resistenza e garantire un flusso d’aria senza soluzione di continuità al tubolare inferiore. Per ridurre la turbolenza, il deragliatore posteriore a cavo esce dal telaio nella parte inferiore della forcella. Tre fori sul piantone consentono di posizionare più in basso una seconda borraccia, per ridurre ulteriormente la resistenza. In alcune parti, Jaguar ha accentuato il famoso design asimmetrico della Dogma 65,1 per massimizzare le prestazioni aerodinamiche. Il tubolare reggisella è ora asimmetrico in modo da convogliare in modo più netto il flusso d’aria intorno alla pinza del freno, utilizzando la minima quantità di materiale. La sezione superiore dei tubolari della forcella posteriore è stata resa fortemente asimmetrica.

Vedi anche  Opel ADAM, auto ufficiale di “The Voice of Italy”

jag_pinarello_dogmaf8_image_280514_11

I test nella galleria del vento mostrano un miglioramento aerodinamico del 26,1% della nuova Dogma F8 rispetto alla Dogma 65,1 e del 6,4% in più con il ciclista in sella. Il telaio da solo è di oltre il 40% più aerodinamicamente efficiente.

jag_pinarello_dogmaf8_image_280514_15

Le priorità di Pinarello per la nuova Dogma F8, erano di mantenere la maneggevolezza, ridurre il peso, migliorando la rigidezza e l’aerodinamica. La maneggevolezza doveva essere ottimale almeno come quella della rinomata Dogma 65,1. Il peso doveva essere ridotto (già lo era ma poco più del 9%) e la rigidezza ulteriormente migliorata (raggiunta in parte grazie ad una migliore qualità della fibra di carbonio Torayca T11001K della Toray).

L’aerodinamica possedeva già tutte le potenzialità per essere ancora migliorata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here