La Formula 1 alle Olimpiadi? Ecco perché si può

241
0
SHARE
news.bbcimg.co.uk/

E’ una suggestione, forse più di un sogno, ma ammirare la Formula 1 alle Olimpiadi potrebbe essere realtà tra qualche tempo. Dopo il riconoscimento della FIA, da parte del Comitato Olimpico Internazionale, avvenuto nel 2013, si sono susseguite varie ipotesi molto affascinanti e non di difficile realizzazione. Seppur permangano ancora molti dubbi, non sarebbe utopia vedere nei circuiti del Paese ospitante i Giochi Olimpici i duelli tra Hamilton e Vettel, che infiammerebbero la platea presente sugli spalti.

Stando a quanto riporta F1-Insider.com, noto portale tedesco, Lars Osterlind, ufficiale di Federazione, avrebbe ricevuto dalla FIA il nulla osta per intavolare questa sorta di trattativa con il CIO per cercare di portare il “Circus” anche alle Olimpiadi. Il modello da seguire sarebbe quello della Formula E, la serie automobilistica che si avvale dell’uso di monoposto spinte da motori elettrici. L’idea della Federazione Internazionale dell’Automobile sarebbe quella di usare questo tipo di macchine elettriche Spark-Renault, con annessi telai Dallara, in modo da organizzare un Gran Premio che assegnerà la medaglia d’oro.

Ricordiamo che questo tipo di monoposto potranno correre anche su circuiti cittadini senza nessun problema perchè, appunto, dotati di propulsori elettrici. Per quanto concerne i piloti, poi, possibile anche che possano gareggiare, oltre agli attuali, anche quelli del passato. Dell’idea è parso entusiasta Jacques Villeneuve che, come riporta, formulapassion.it, afferma: “Prenderei subito parte ai Giochi olimpici! E credo che chiunque altro pilota sarebbe contento di parteciparvi. Perché no? Non credo che sia uno scenario poco realistico! In fondo, chi è che 30 anni fa avrebbe pensato che anche il tennis avrebbe avuto un torneo olimpico dove si sfidano i migliori atleti al mondo?”. Insomma, le premesse ci sono tutte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here