SHARE
Il circuito di Baku (Getty)

Ben 6.006 metri di tracciato, grande spettacolo e tanta soddisfazione da parte di tutti. L’Azerbaijan sta vivendo un momento particolarmente positivo nello sport e non solo, anche nei motori. Nel 2016, infatti, sarà inaugurato il circuito di Baku che farà crescere ulteriormente il Paese anche sotto il profilo economico. Se il calcio, fino a questo momento, ha attirato l’attenzione di molti sportivi azeri, in un futuro non troppo lontano ci saranno novità eclatanti. Non solo, dunque, la Nazionale di calcio dell’Azerbaijan che fa bella figura, pur perdendo, contro l’Italia, in una gara di qualificazioni a Euro 2016, ma anche la Formula 1, finalmente, si è accorto delle potenzialità di un Paese che migliorerà ogni giorni che passerà dopo periodi negativi.

La Capitale Baku, tra due anni, diventerà la “nuova” Montecarlo del “circus” in virtù di un tracciato incredibilmente spettacolare con il centro storico, il lungomare e il Parlamento a fare da sfondo perfetto alla nuova realtà che, certamente, farà parlare tutti gli addetti e i lavori. Il bello del nuovo percorso è che sarà ricco di insidie, non troppo pericolose, per i piloti che dovranno fare i conti con salite e il tratto da 2,2 km che farà toccare velocità elevate fino a 340 km/h. Il 2016, quindi, potrà vedere l’Azerbaijan protagonista sia nel calcio (anche se la qualificazione agli Europei in Francia sembra proibitiva) che nella Formula 1, ma qui almeno il successo siamo sicuri che ci sarà.