Le scuse pubbliche di Volkswagen: inserzione a pagamento sui giornali (FOTO)

657
0
SHARE
Le scuse pubbliche di Volkswagen tramite l'inserzione sui giornali-carpower

La casa automobilistica più chiacchierata del momento, Volkswagen, torna a far parlare di sé sui principali quotidiani italiani, con un’inserzione a pagamento nella quale in questi giorni sono comparse le sue scuse pubbliche rivolte ai clienti danneggiati dallo scandalo emissioni.

L’argomento, già ampiamente trattato, riguarda(va) un software per ridurre le emissioni inquinanti che entrava in funzione soltanto durante i test di controllo.
Nell’inserzione pubblicata sui giornali, la società invita i possessori di automobili a verificare sul sito se la loro automobile è tra quelle coinvolte nello scandalo e assicura che in ogni caso tutte le auto sono sicure e hanno il permesso di circolare. Volkswagen scrive di aver compromesso il rapporto di fiducia con i propri clienti e promette che farà di tutto per ripristinarlo.

Vi proponiamo qui sotto le scuse pubbliche di Volkswagen sui giornali:

Le scuse pubbliche di Volkswagen tramite l'inserzione sui giornali-ilpost
Le scuse pubbliche di Volkswagen tramite l’inserzione sui giornali-ilpost

Il "nuovo" simbolo Volkswagen
Il “nuovo” simbolo Volkswagen

GLI SPOT E IL NUOVO SIMBOLO
Come avrete notato nei recenti spot Volkswagen trasmessi in TV, Volkswagen ha cercato di avvicinarsi ancora di più ai suoi clienti proponendo pubblicità legate alla famiglia, ai valori, alle tradizioni, caratteristiche che da sempre contraddistinguono il “marchio” Volkswagen, macchiato, anche dal punto di vista mnemonico-grafico dallo scandalo emissioni “diesel gate”. Infatti, la “W” non è più accompagnata dalla celebre scritta e motto della casa, “DAS AUTO”, per evitare altre calunnie di coloro che ne avevano sostituito la consonante in “GAS AUTO”.
Ironia o calunnia? -ansa
Ironia o calunnia? -ansa

Per ricordare a tutti la qualità delle auto di Wolfsburg, e soprattutto l’efficienza dei motori negli spot si sente anche la voce che ricorda “MOTORI ESCLUSIVAMENTE EURO 6” per allontanare lo spauracchio degli Euro 5 coinvolti nello scandalo emissioni.

Insomma, la rincorsa Volkswagen è partita, accettiamone le scuse e ripartiamo da quello che dal 1937 ci offre: affidabilità e un’ottima qualità-prezzo, con tutti gli accorgimenti e scongiuri del caso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here