Maserati Quattroporte e Ghibli, dal Salone di Francoforte 2015

588
0
SHARE
Foto: www.continentalmaserati.com

Inserti ed allestimenti in seta mulberry nelle fodere dei sedili, nei padiglioni delle portiere e nelle alette parasole, tutto rigorosamente firmato Zegna; è su questo che Maserati punta con le nuove auto esposte a Francoforte, la Quattroporte e la Ghibli, e ancora è il punto forte della stessa casa automobilistica in termini di personalizzazione.

Foto: www.thecarconnection.com
Foto: www.thecarconnection.com

Sono tre le varianti cromatiche di questo prestigioso pacchetto estetico: l’accompagnamento alla finissima seta Zegna color antracite si può scegliere tra tre varianti di pelle “poltrona Frau”, color nero, cuoio oppure rosso; in tutti e tre i casi sono presenti cuciture a contrasto in grigio su sedili, plancia e pannello porta.
Oltre alla personalizzazione dei tessuti, Maserati offre una vasta gamma di personalizzazioni degli interni anche nell’ambito dei materiali: di spazia dal legno, alcantara, pelle fino ad arrivare alla più sportiva fibra di carbonio; un’altra finitura caratteristica, già presente sulla Quattroporte e opzionale su Ghibli è la modanatura laccata Black Piano per tunnel centrale e pannelli delle portiere.
Rinnovato inoltre il sistema acustico Harman Kardon, già di serie sulla Quattroporte e a richesta su Ghibli: un impianto degno di nota in quanto vanta dieci altoparlanti disposti nell’abitacolo e un amplificatore da 900 watt. Nell’impianto upgrade PSBW è presente una nuova funzione chiamata Clari-Fi, funzionale per l’ottimizzazione del suono.

Una Maserati che sorprende a questo salone di Francoforte, in positivo e in negativo: siamo sicuri che i progettisti modenesi non si siano confusi disegnando gli interni di un salotto alquanto dandy, piuttosto che l’abitacolo di una supercar?

Vedi anche  Bollo veicoli storici: una regione conferma le agevolazioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here