Home Corse MotoGP: la “lotta” contro Valentino Rossi costa cara, ecco cosa potrebbe accadere

MotoGP: la “lotta” contro Valentino Rossi costa cara, ecco cosa potrebbe accadere

13101
0
SHARE
Fonte: tgcom24.mediaset.it

La Dorna starebbe pensando a una clamorosa ipotesi dopo i fattacci della scorsa edizione della MotoGP e anche a causa di bilanci non propriamente positivi. La Gazzetta dello Sport, in tal senso, ha svelato questa importante indiscrezione che colpirebbe l’attuale CEO della società spagnola Carmelo Ezpeleta. Lo stesso Ezpleta, così, verrebbe declassato di ruolo, passando da Amministratore delegato a direttore sportivo della Dorna. Un incarico niente male, ma che significherebbe bocciatura vera e propria per il 69enne dirigente.

Ma chi vuole tutto questo? La Dorna? L’azionista di maggioranza Bridgepoint Capital? Assolutamente si. Riportando le voci scritte dalla Gazzetta dello Sport, parrebbe che il fondo di private equity abbia deciso di cambiare il ruolo di Ezpeleta, in virtù di decisioni negative che hanno provocato un danno d’immagine non indifferente.

La società si attendeva ricavi maggiori nel bilancio 14/15, senza immaginare minimamente la fase di stallo. Successivamente, gli ormai famosi episodi di Sepang (con Rossi e Marquez protagonisti) e la “farsa” di Valencia, non sono piaciuti alla stessa organizzazione professionale che avrebbe deciso di attuare questi cambiamenti. Alla Bridgepoint Capital non sarebbero andate giù, altresì, alcune scelte della Dorna. Una di queste è riconducibile alla mancata voglia di gettare acqua sul fuoco alle polemiche sorte dopo il GP della Malesia. Come ben ricorderete, Rossi, a microfoni aperti affermò a Ezpeleta: “Visto che schifo? E te l’avevo detto…”. Insomma, episodi che hanno messo sotto cattiva luce l’organizzazione della MotoGP che, adesso, prenderà serie decisioni.

Leggi anche – MotoGP, Jorge Lorenzo: “I tifosi di Rossi? Non mi preoccupano…”

Vedi anche  Valentino Rossi e quei litigi con Max Biaggi