Home Corse MotoGP: l’insegnamento di Valentino Rossi verso gli altri piloti

MotoGP: l’insegnamento di Valentino Rossi verso gli altri piloti

685
0
SHARE
Fonte foto originale: vanityfair.it

La seconda giornata di test ufficiali della MotoGP in Qatar, a differenza delle previsioni iniziali, hanno creato scompiglio nella classifica provvisoria. Se in Malesia e a Losail, fino alle scorse ore, erano state le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino a dettare legge, questa volta la parte del leone l’ha fatta Maverick Vinales. Lo spagnolo classe ’95, considerato da più parti, un futuro campione capace di sapere già il fatto suo, ha chiuso in prima posizione, precedendo i vari Iannone, Lorenzo, Rossi, Marquez e Pedrosa, alcuni tra i favoriti per vincere il mondiale MotoGP 2016.

Ma non è stato il giovane della Suzuki a catturare l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori. Ancora una volta, infatti, Valentino Rossi si è reso protagonista di un “avvenimento” in grado di far riflettere tutti. Malgrado l’ottava posizione nella graduatoria provvisoria, che non è certo un risultato da incorniciare, il numero 46 della Yamaha ha parlato da leader, con frasi da campione vero: “Il secondo giorno è stato ok, ho lavorato molto e ho fatto un sacco di giri perché abbiamo un sacco di lavoro da fare. Alla fine la mia prestazione e la posizione in classifica non sono state fantastiche perché sono andato un po’ peggio rispetto a ieri, ma in realtà non abbiamo fatto un vero e proprio time-attack perché abbiamo cercato di risparmiare un po’ le gomme per domani. Non abbiamo un sacco di gomme, quindi stiamo cercando di gestirle al meglio. Penso che domani sarà molto importante per cercare di capire il nostro potenziale nel modo migliore e soprattutto per cercare di migliorare il tempo sul giro e anche per fare un long run e cercare di capire il nostro ritmo”. Affermazioni, tratte dal portale tuttomotoriweb.com, che fanno capire la voglia del nove volte Campione del Mondo di tornare a dettare legge anche nei test.

Vedi anche  Salone di Francoforte 2015: debutta la Honda Project 2&4 (FOTO)

Dunque, niente lamentele su circuito e moto, ma solo testa bassa per lavorare e cercare di issarsi nella prime posizioni in vista della terza e ultima giornata di test ufficiali che chiuderanno la fase pre-stagione della MotoGP. Il 20 marzo, ormai, è alle porte.

Leggi anche – MotoGP: ecco quando deciderà il futuro Valentino Rossi