SHARE

Marc Marquez cala il settebello e vola in pole position anche al Mugello, per il sesto appuntamento stagionale della MotoGp. Considerando anche l’ultimo Gran Premio della scorsa stagione, è la settima pole consecutiva per il fenomeno di Cervera, che quest’anno sembra non voler lasciare neppure le briciole ad i suoi avversari. Stavolta, però, non è stato il solito dominio della Hrc guidata dal campione del mondo: in meno di mezzo secondo, infatti, sono racchiusi i primi 10 di queste qualifiche. Le premesse per un grande spettacolo per la gara di domani ci sono tutte.

Dietro Marquez troviamo un grande Andrea Iannone, con la sua Ducati del team Pramac. L’aria di casa, insieme alle novità portate qui in Toscana dalla casa di Borgo Panigale, hanno messo le ali al pilota di Vasto, veloce non solo nel giro secco ma anche nel passo di gara. La caccia al podio non appare un’impresa impossibile. A conferma di quanto appena detto, il sesto e l’ottavo posto delle “rosse” ufficiali di Crutclow e Dovizioso.

A chiudere la prima fila un buon Jorge Lorenzo, vincitore qui al Mugello nella passata stagione. Il due volte campione del mondo non sembra aver risolto del tutto i problemi di feeling con la sua M1, ma i curvoni veloci di questo circuito avvicinano le sue prestazioni a quelle del marziano Marquez. Conoscendo Lorenzo, il vero obiettivo di domani sarà la vittoria.

E Valentino Rossi? Ottimo fino alle terze prove libere, non pervenuto in qualifica. Il Dottore si deve accontentare della decima posizione (quarta fila), una posizione scomoda che lo costringe ad una difficile rimonta nella gara di domani per inseguire quel podio che gli permetterebbe di festeggiare nel migliore dei modi la sua trecentesima gara in carriera di fronte al pubblico di casa.

Nelle altre categorie del motomondiale, in Moto3 sarà Alex Rins a partire dalla pole position, davanti al leader iridato Mike Miller. Quarto il campioncino ascolano Fenati che, dopo il vuoto di Le Mans, cercherà di riscattarsi per mantenere vive le speranze di titolo. In Moto2, infine, sarà Rabat a partire davanti a tutti, con Lowes e Cortese a chiudere la prima fila.

Appuntamento a domani per le gare delle 3 categorie a partire dalle ore 11 con la gara della Moto3, alle 12,20 le Moto2 mentre per le 14 è previsto l’inizio della MotoGp (diretta su Cielo e Sky MotoGp HD). Sole e grande pubblico: le premesse per un grande spettacolo ci sono tutte. Con Valentino disposto a tutto pur di mettere il bastone tra le velocissime ruote di Marquez.