Home Auto Nissan lancia la vernice fluorescente sul modello Starpath (FOTO)

Nissan lancia la vernice fluorescente sul modello Starpath (FOTO)

1063
0
SHARE

Nissan rivoluziona il mondo della verniciatura. Scordatevi le tinte tradizionali, scordatevi le pellicole e il car wrapping, perchè Nissan è pronta a stravolgere le vostre carrozzerie. Non si tratta di pura e mera estetica, ma anche di rispetto per l’ambiente e utilizzo di “energia verde”, presa direttamente dai raggi solari. Stiamo parlando di una vernice fluorescente progettata dalla casa giapponese in collaborazione con Hamish Scott, inventore di Starpath, una “superficie stellata” che può essere applicata praticamente dappertutto e che è in grado di fornire energia e luce durante la notte a costo zero.
Nissan lancia la vernice fluorescente sul modello Starpath
La vernice spray sarà in grado di assorbire le radiazioni UV solari e riemetterle per 8-10 ore al buio, e la rarissima formula applicata sulle Nissan Leaf si basa interamente sull’utilizzo di materiali organici e contiene infatti un rarissimo elemento chiamato alluminato di stronzio, che è solido, inodore e chimicamente e biologicamente inerte. Una volta lanciata sul mercato, questa colorazione unica nel suo genere potrebbe durare per ben 25 anni. L’attenzione di Nissan per questa nuova vernice è volta ad un risparmio ingente, dal momento che la casa nipponica mira ad un costo di consumo pari allo zero (si parla di 2 centesimi di euro) e gli oltre 7.500 possessori della Nissan Leaf con la vernice fluorescente hanno avvertito un notevole risparmio, soldi investiti in un secondo momento in progetti “green”, come l’installazione di pannelli solari nelle proprie abitazioni, per ricaricare direttamente da casa la propria vettura.
Nissan lancia la vernice fluorescente sul modello Starpath (2)
Secondo gli ultimi studi pubblicati da Nissan, l’89% dei proprietari di Leaf ricarica l’auto a casa di notte. Nonostante i pannelli solari non siano progettati per immagazzinare energia o erogarla in assenza di luce solare, i watt generati durante il giorno e inutilizzati vengono reimmessi nella rete nazionale, con un congruo rimborso da parte del Governo. In sostanza, quindi, le ricariche notturne sono già pagate. Ian Finch è uno dei possessori di Nissan Leaf che ha deciso di ricorrere ai pannelli solari per alimentare sia l’EV che la rete domestica. “La mia macchina mi costa un sesto rispetto alle auto diesel o benzina, afferma Finch, nel complesso, grazie ai pannelli solari stiamo risparmiando circa il 25% di elettricità. È fantastico sapere di poter guidare Leaf con l’elettricità auto-prodotta gratuitamente.”

Vedi anche  Renault-Nissan: l'analisi della crisi interna che avanza

Nissan rompe gli indugi e squarcia le tenebre, è LEI la protagonista della notte, la stella che brilla lasciando gli altri nel buio dell’anonimato. Nissan lancia la vernice fluorescente sul modello Starpath: insomma, la giapponese non passerà di certo inosservata.