SHARE

Yamaha scrive un nuovo capitolo della storia MT dando alla luce la nuovissima Yamaha MT-125, la prima naked nella categoria delle 125 cc, pronta per far entrare nel mondo MT anche i piloti più giovani.

Come sulle sorelle di cilindrata maggiore, l’ergonomia di Yamaha MT-125 prevede una posizione di guida sportiva e relativamente eretta, la posizione in sella è meno estrema, sia per il pilota, sia per il passeggero. Per questo MT-125 è una moto da guidare, e da godere, ogni giorno, in città e dintorni.

yamaha-mt-125-my-2014_sta-1

Il carattere deciso di MT-125 è ben definito dalla forte personalità del frontale, caratterizzato da un faro anteriore ribassato e spigoloso, con luci diurne a LED. Un’immagine grintosa, enfatizzata anche dalle prese d’aria. Il faro e le prese d’aria inclinati in avanti non solo contribuiscono al look originale ed aggressivo, ma rafforzano le linee aerodinamiche del design. Il look da naked è sottolineato dal codone puntato verso l’alto che compensa le linee inclinate in avanti del serbatoio e delle prese d’aria, per disegnare una silhouette aggressiva e raccolta, pronta a scattare sulla strada. L’immagine compatta e muscolosa della moto è sottolineata anche dalla posizione delle luci a LED posteriori sotto il codone, che hanno reso di poter ottenere un retrotreno corto e dalle linee pulite.

L’area centrale, intorno al motore ed al serbatoio, è stata disegnata con dimensioni molto compatte, per accentuare la sensazione di forza creata dalla silhouette aggressiva e dalle linee aerodinamiche del design. Il potente monocilindrico da 125 cc raffreddato a liquido, 4 valvole, SOHC, è dotato di un piastra paramotore montata molto vicina al propulsore, per evidenziare il look tutto spostato in avanti. L’impressione di movimento è esaltata dalle linee spigolose della moto, e dal cilindro inclinato in avanti. Anche la vista laterale trasmette una sensazione di forza e potenza, grazie ai fianchetti con prese d’aria e al motore, verniciato in nero e incastonato nel telaio Deltabox.

yamaha-mt-125-my-2014_stu-1

Su MT-125 il nuovo serbatoio, la sella e le pedane sono state studiate per offrire una posizione di guida più eretta. Il serbatoio più corto permette di spostarsi 42 mm più in avanti, mentre l’altezza della sella è di 820 mm, con un abbassamento di 5 mm. Anche il manubrio, a sezione conica e con generose piastre di sterzo in alluminio, contribuisce a rendere meno faticosa la guida, essendo anche 100 mm più alto e 35 mm più arretrato rispetto a YZF-R125. Questi rapporti ergonomici, specifici della famiglia MT, rendono MT-125 perfetta nella guida di ogni giorno, aumentando il controllo della moto anche nel traffico più congestionato.

yamaha-mt-125-my-2014_stu-3

La tecnologia derivate dalle supersport ed applicata ad MT-125 comprende la forcella a steli rovesciati da 41 mm, sviluppata per offrire cambi di direzione precisi e prevedibili, con una grande maneggevolezza. L’escursione della sospensione anteriore è di 130 mm e, abbinata alla corsa di 114 mm della sospensione posteriore con monoammortizzatore, offre una guida confortevole e sportiva. Oltre ai nuovi rapporti ergonomici, MT-125 ha un angolo di sterzo di 33,5 gradi per offrire più maneggevolezza, specialmente nella guida a bassa velocità, tipica in città.