Home Moto Pagamento bollo moto: le 5 cose da sapere

Pagamento bollo moto: le 5 cose da sapere

1588
0
SHARE
Foto: motociclisti.it

Con l’avvento del nuovo anno anche le tasse sui veicoli iniziano a fare capolino. Il bollo, per auto e moto, rappresenta quel tributo da pagare annualmente per non incorrere in sanzioni che, diciamoci la verità, farebbero solo del male ai cittadini specialmente in questo periodo di crisi economica. Così, per evitare questo e altro, vediamo quello che c’è da sapere sul pagamento del bollo moto. Di seguito alcuni suggerimenti.

1) CALCOLO BOLLO MOTO – Ci sono delle differenze di costo in base alla potenza del mezzo e alle regioni di residenza del cittadino. Per sapere effettivamente l’importo basta visitare il sito dell’Aci e quello dell’Agenzia delle Entrate attraverso questi link: online.aci.it
www1.agenziaentrate.gov.it.

2) DOVE PUÒ ESSERE PAGATO IL BOLLO MOTO – Basterà recarsi presso tutti gli sportelli delle Poste Italiane, ottemperando al pagamento con il servizio BancoPostaOnline. dell’Aci, dai tabaccai che possiedono il servizio Lottomatica, nelle varie agenzie che si occupano di pratiche auto, allo sportello bancomat della propria banca. Il pagamento, ricordiamolo, può avvenire anche online, grazie a Bollonet.

3) SANZIONI PREVISTE IN CASO DI MANCATO PAGAMENTO – Se il bollo viene pagato entro 14 giorni dalla data di scadenza, il motociclista subisce un aumento dello 0,2% rispetto alla somma iniziale.
Se il bollo moto viene pagato entro 30 giorni dalla data di scadenza, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.
Se il bollo moto viene pagato dopo 30 giorni dalla data di scadenza, ma prima di 90 giorni, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3,33% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.
Se il bollo moto viene pagato dopo 30 giorni dalla data di scadenza, ma prima dell’anno, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 3,75% dell’importo iniziale, con annessi interessi giornalieri dello 0.5% conteggiati sui giorni di ritardo.
Se il bollo moto viene pagato dopo 1 anno dalla data di scadenza, il cittadino è tenuto a “subire” una sanzione pari al 30% dell’importo iniziale, con annessi interessi dell’1% conteggiati per ogni semestre di ritardo.

Vedi anche  Fiat-Chrysler e Piaggio insieme?

4) PAGAMENTO BOLLO PER UNA MOTO NUOVA – Tutto questo deve avvenire entro la fine del mese nel quale è stata acquistata il mezzo. Ma, se la moto in questione è stata immatricolata negli ultimi 10 giorni del mese, il pagamento deve essere calcolato entro e non oltre la fine del mese successivo.

5) MOTO RUBATA, COME COMPORTARSI? – Se dovesse avvenire il furto della propria moto, basterà fare la trascrizione al PRA per evitare di pagare il bollo.