SHARE

Come sappiamo a partire dal 3 Novembre 2014 scatteranno i nuovi obblighi in merito all’annotazione presso i registri della Motorizzazione Civile dei dati dell’utilizzatore che abbia in disponibilità un veicolo per un periodo superiore ai 30 giorni.

Tali obblighi saranno ovviamente applicati anche in materia di noleggi e leasing a medio-lungo termine, per contratti firmati a decorrere dal 3 Novembre 2014. Come stabilito dal decreto l’onere, ovvero le spese, di tale procedura ricade sul soggetto che prende in noleggio il veicolo.

Teniamo a precisare che la normativa non trova applicazione retroattiva non è quindi valida per noleggi sottoscritti prima del 3 Novembre 2014. Soggetti all’adempimento saranno esclusivamente gli ordini a partire dall’entrata in vigore della norma che prevede come termine ultimo per l’annotazione ai registri i 30 giorni successivi alla data di immatricolazione.

Chi non richiederà l’aggiornamento delle informazioni, sarà multato di ben 705 euro e la mancata ottemperanza a quanto previsto dalla legge richiamata comporta a carico del soggetto oltre alle citate sanzioni pecuniarie anche il ritiro della carta di circolazione.

Chiudiamo ricordando attraverso le parole di Maurizio Vitelli, direttore generale della Motorizzazione Civile, le categorie incluse dal provvedimento: le società di autonoleggio, i veicoli in comodato, quelli di proprietà di minorenni non emancipati ed interdetti e quelli messi a disposizione della pubblica amministrazione a seguito di una pronuncia giudiziaria.