Home Auto Perché l’Alfa Romeo Giulia è sotto attacco

Perché l’Alfa Romeo Giulia è sotto attacco

11410
0
SHARE
Foto: Twitter Alfa_Romeo

Non si è ancora placato l’eco causato dall’indiscrezione riguardante l’Alfa Romeo Giulia. Nella giornata di venerdì il portale Automotive News aveva parlato del ritardo delle consegne riguardanti la Giulia, capace di non superare nessun crash test. Una notizia che non ha trovato conferme altrove e che conferma un certo fastidio nei confronti della berlina prodotta dal “Biscione”. Sappiamo tutti dell’importanza dello storico marchio che, dopo anni di magra, sta risalendo la china con nuove creazioni e con una strategia niente male.

Ma come mai l’Alfa Romeo Giulia è sotto attacco mediatico? Si sa, la straordinaria auto della casa italiana appartenente al Gruppo FCA rappresenta il top della gamma. Caratteristiche inedite, motori molto potenti e appassionati entusiasti dell’idea di poter guidare un bolide così bello non solo esteticamente. Dalla sua presentazione, datata 24 giugno 2015, addetti ai lavori e amanti dei motori non hanno fatto altro che parlare, disquisire sempre di questa vettura che, ricordiamo, arriverà nelle concessionarie ufficiali dopo il Salone di Ginevra. L’importante evento inizierà il 3 marzo per poi finire dieci giorni dopo. Proprio la primavera, dunque, sarà la stagione adatta per far rifiorire lo storico marchio che, con la Giulia (ma non solo) ha tutte le carte in regola per risalire la china anche nei mercati.

Tutto questo, tuttavia, inizia a dare fastidio a qualcuno, che vede nell’Alfa Romeo una minaccia “pericolosa” per quanto concerne le vendite. Nonostante anni bui, il “Biscione” sta tornando prepotentemente a dettare legge e tutto ciò non piace a chi non ama il made in Italy. Tanto per chiarire due concetti e stoppare sul nascere le voci di problemi nei crash-test, chiariamo che FCA (quindi anche Alfa Romeo) possiede un Centro di sicurezza all’avanguardia a Orbassano, un altro negli Stati Uniti e che qualche giorno fa, ha appena ricevuto un riconoscimento importante sulla 500X per l’ottima performance sulla sicurezza. Per quanto concerne, invece, le auto Alfa Romeo, come non menzionare gli eccellenti risultati della 159 e della Giulietta che, negli anni scorsi, hanno fatto registrare il punteggio massimo nei crash test.

Vedi anche  Alfa Romeo Giulia: come si mostrava prima della presentazione (FOTO)

Intanto, grazie alle foto tratte dalla pagina Facebook “Alfa Romeo Project 952”, che riprende il sito Autogespot.com, vi possiamo mostrare come la Giulia stia continuando con i test di messa a punto a Francoforte Vi sembra un’auto che ha fatto “colpita” da problemi di sicurezza?

Fonte foto: Autogespot.com - Alfa Romeo Project 952
Fonte foto: Autogespot.com – Alfa Romeo Project 952