Porsche stabilisce nuovi record nei primi sei mesi del 2015

186
0
SHARE
Foto: press.porsche.com

Con nuovi record di consegne, fatturato e utili, Porsche conclude il miglior semestre nella storia dell’azienda. Nei primi sei mesi dell’anno di esercizio 2015, il costruttore di vetture sportive ha consegnato 113.984 vetture nuove, il 30% in più rispetto all’anno precedente. Il fatturato di 10,85 milioni di Euro è cresciuto del 33%. Il risultato operativo ha superato del 21% il valore del 2014 e ha raggiunto 1,70 miliardi di Euro. Con 23.477 collaboratori, anche il numero dei dipendenti è cresciuto del 10%.

Matthias Müller, presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG, spiega questi grandi successi con la gamma di prodotti particolarmente attraente. “Ogni modello e versione derivata che abbiamo recentemente lanciato sui mercati si sono dimostrati campioni nelle vendite”, ha chiarito Matthias Müller. “Ciò riguarda tutta la nuova serie Macan proprio come i nuovi modelli GT, 911 GT3 RS e Cayman GT4, nonché le nuove versioni GTS, 911 Targa GTS, 911 Carrera GTS e Cayenne GTS”. Anche nel mercato cinese, attualmente difficile, le vendite di Porsche continuano a salire, ha sottolineato Matthias Müller, fornendo subito a questo riguardo una spiegazione: “Anche in Cina, grazie alla nuova Macan, abbiamo conquistato molti nuovi clienti. Questo SUV è proprio il modello giusto al momento giusto”.

Osservando gli utili, Lutz Meschke, Direttore Finanziario e IT di Porsche AG, indica anche i positivi effetti valutari. Ciò ha contribuito a ridurre gli oneri per i forti investimenti in tecnologie innovative e per la costruzione dei siti produttivi. Fino al 2020, con un pacchetto di misure finalizzate, Porsche investirà oltre un miliardo di Euro a Zuffenhausen e Weissach, e destinerà un ulteriore mezzo miliardo di Euro per l’ampliamento dello stabilimento di Lipsia.

Nella sua prospettiva ottimistica, Lutz Meschke ritiene che Porsche, anche per tutto l’esercizio 2015, supererà gli utili dell’anno precedente e raggiungerà l’obiettivo prefissato del 15% di margine operativo.

Serie Porsche 911: Consumo combinato 12,7–8,2 l/100 km; Emissioni di CO2 296–191 g/km; Classe di efficienza: G–F
Serie Porsche Boxster: Consumo combinato 9,0–7,9 l/100 km; Emissioni di CO2 211–183 g/km; Classe di efficienza: G–F
Serie Porsche Cayman: Consumo combinato 10,3–7,9 l/100 km; Emissioni di CO2 238–183 g/km; Classe di efficienza: G–F
Serie Porsche Cayenne: Consumo combinato 11,5–6,6 l/100 km; Emissioni di CO2 267–173 g/km; Classe di efficienza: F–B
Porsche Cayenne S E-Hybrid: Consumo combinato di carburante 3,4 l/100 km; Consumo combinato di energia elettrica 20,8 kWh/100 km;
Emissioni combinate di CO2 79 g/km; Classe di efficienza: A+
Serie Porsche Panamera: Consumo combinato 10,5–6,4 l/100 km; Emissioni di CO2 245–169 g/km; Classe di efficienza: F–B
Porsche Panamera S E-Hybrid: Consumo combinato di carburante 3,1 l/100 km; Consumo combinato di energia elettrica 16,2 kWh/100 km;
Emissioni combinate di CO2 71 g/km; Classe di efficienza: A+
Serie Porsche Macan: Consumo combinato 9,2–6,1 l/100 km; Emissioni di CO2 216–159 g/km; Classe di efficienza: E–B
Porsche 918 Spyder: Consumo combinato di carburante 3,1–3,0 l/100 km; Consumo combinato di energia elettrica 12,7 kWh/100 km;
Emissioni combinate di CO2 72–70 g/km; Classe di efficienza: A+

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here