Superbike: ad Aragon in gara 2 risorge la Ducati con Davies (FOTO)

142
0
SHARE
Chaz Davies su Ducati

Ad Aragon è rivincita Ducati. Dopo gara 1 firmata Jonathan Rea, Chaz Davies si prende la rivincita sul pilota Kawasaki che gli aveva soffiato il primo posto per soli 51 millesimi. Ducati e Davies trionfano nella seconda manche del GP spagnolo dominando la gara dall’inizio alla fine.
La Ducati aspettava questo momento dal GP Francia dell’ottobre 2012 vinto da Sylvain Guintoli. E’ anche il primo trionfo per il modello Panigale 1199R best seller delle ipersportive stradali. In 27 edizioni di Mondiale Ducati ha conquistato 31 titoli Mondiali (17 Costruttori, 14 Piloti) cogliendo ben 314 vittorie, quasi la metà delle 675 gare disputate.
superbike aragon.jpg 2
In Spagna la casa bolognese sembra aver ritrovato un po’ di serenità dopo la stagione iniziata con il grave infortunio di Davide Giugliano su cui Ducati aveva puntato molto. Il pilota romano sta recuperando l’infortunio alle vertebre e al rientro previsto per Imola (10 maggio) troverà una Ducati vincente.
Davies in avvio di gara gira per primo, prendendo subito il comando. Rea infila Haslam con decisione. Leon prova a resistere, ma deve stare dietro. Sykes si accoda al trenino inglese, in quarta piazza, controllato dagli spagnoli Fores e Torres. Carico, Van Der Mark si prende la settima piazza, in lotta con Badovini. Fuori dalla top ten Guintoli viaggia poco convinto.

Il ritmo si fa sempre più incalzante e i piloti aprono il gas al massimo, ma le condizioni dell’asfalto, più caldo di gara 1, non lo permettono in tutti i punti della pista. Di questa situazione è vittima Tom Sykes che cade rovinosamente per fortuna con poche conseguenze, anche Guintoli, poco dopo, farà la stessa fine.

Ayrton Badovini su BMW
Ayrton Badovini su BMW

Dietro va in scena un Badovini show, che trova e difende la sesta piazza, gestendo gli attacchi di Van Der Mark e Salom. E suda freddo anche Rea, che vede Haslam farsi sotto pericolosamente. Jonathan non è al 100% fisicamente e le temperature appunto non lo aiutano. Gradi extra che invece sembrano far lavorare molto meglio la ciclistica della RSV4, che a 8 giri dal termine mette la ZX-10R nel mirino. E’ un tira-molla tra Jonathan e Leon, mentre Davies tiene saldamente il comando con +3.5 di vantaggio. Grandi sportellate ancora tra Badovini e Van Der Mark, con l’italiano sulla BMW che difende con i denti la sesta piazza, ma poi sbaglia e si riaccoda al gruppetto. Mercado scavalca Salom alle loro spalle e, all’ultima curva, i due beffano Van Der Mark, relegandolo all’ottavo posto.
superbike gara 2 aragon.jpg 1

Vedi anche  Il motore della Moto Guzzi Falcone 500 in tutto il suo splendore (VIDEO)

Questi i dati aggiornati dopo gara 2 ad Aragon, Spagna:
1 2 7 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing-Ducati SBK Team Ducati Panigale R 18 1’51.156 300,0 1’49.697 301,7 20 25 83 3
2 4 65 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 18 3.190 1’51.226 305,9 1’50.053 302,5 25 20 140 1
3 1 91 L. HASLAM GBR Aprilia Racing Team – Red Devils Aprilia RSV4 RF 18 3.712 1’51.447 305,1 1’49.664 303,4 13 16 114 2
4 7 81 J. TORRES ESP Aprilia Racing Team – Red Devils Aprilia RSV4 RF 18 14.216 1’51.879 311,2 1’50.735 306,8 11 13 63 5
5 5 112 X. FORES ESP Aruba.it Racing-Ducati SBK Team Ducati Panigale R 18 20.524 1’52.269 300,8 1’50.449 301,7 10 11 21 13
6 12 44 D. SALOM ESP Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 18 25.878 1’52.810 305,9 1’52.016 300,0 10 25 12
7 10 36 L. MERCADO ARG BARNI Racing Team Ducati Panigale R 18 25.939 1’52.502 305,9 1’51.243 300,8 8 9 38 9
8 11 60 M. VD MARK NED PATA Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 18 26.075 1’52.459 303,4 1’51.510 299,2 8 28 11
9 6 86 A. BADOVINI ITA BMW Motorrad Italia SBK Team BMW S1000 RR 18 27.253 1’52.613 305,1 1’50.670 304,2 7 7 20
10 9 18 N. TEROL ESP Althea Racing Ducati Panigale R 18 28.666 1’52.287 302,5 1’51.146 301,7 9 6 41 7
11 13 15 M. BAIOCCO ITA Althea Racing Ducati Panigale R 18 41.038 1’53.043 300,0 1’51.404 300,8 4 5 39 8
12 18 40 R. RAMOS ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10R 18 41.983 1’53.501 297,5 1’53.138 293,5 3 4 16 15
13 19 14 R. DE PUNIET FRA VOLTCOM Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 18 42.961 1’53.444 302,5 1’53.477 304,2 3 15 16
14 8 22 A. LOWES GBR VOLTCOM Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 18 43.057 1’53.036 304,2 1’50.924 301,7 2 34 10
15 15 2 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 18 43.375 1’53.159 296,7 1’52.526 291,1 6 1 21 14
16 17 23 C. PONSSON FRA Grillini SBK Team Kawasaki ZX-10R 18 59.139 1’54.268 290,3 1’53.065 284,2 2 3 21
17 20 51 S. BARRAGÁN ESP Grillini SBK Team Kawasaki ZX-10R 18 59.296 1’54.132 291,9 1’53.830 285,7 5 8 19
18 16 59 N. CANEPA ITA Team Hero EBR EBR 1190 RX 18 1’16.004 1’54.257 290,3 1’52.970 288,0 1 1 24
19 22 72 L. PEGRAM USA Team Hero EBR EBR 1190 RX 18 1’33.714 1’55.786 282,0 1’55.858 2 22
20 23 10 I. TOTH HUN BMW Team Toth BMW S1000 RR 17 1 Lap 1’58.343 294,3 1’56.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here