Superbike, Gp di Assen: Baz precede la pioggia e va in pole

551
0
SHARE

Sarà Loris Baz, su Kawasaki, a partire in pole position domani ad Assen, dove i bolidi della Superbike si sfideranno per il terzo appuntamento stagionale del mondiale delle derivate di serie. Per il francese, secondo in classifica generale a soli 4 punti dal campione del mondo Tom Sykes, si tratta della prima Superpole in carriera, ottenuta grazie al tempo di 1’34.357. Chiudono la prima fila il connazionale Sylvain Guintoli, su Aprilia, ed il leader iridato Tom Sykes, in sella all’altra Kawasaki.

In realtà la Superpole di Baz è stata favorita dalle condizioni meteo. Il francese ha ottenuto il suo tempo, infatti, pochi istanti prima dell’arrivo della pioggia, che ha fortemente condizionato la parte finale delle qualifiche. A farne le spese in primis è stato lo stesso Guintoli, il quale dopo aver fatto registrare i parziali record nei primi due settori, è stato rallentato dalle avverse condizioni meteo nella seconda parte del suo giro migliore, dovendosi accontentare della piazza d’onore.

Nonostante la pioggia, i valori in campo emersi in queste qualifiche non si discostano di molto da quanto ci si poteva aspettare. Quarto, infatti, si qualifica un Marco Melandri tutto sommato non troppo penalizzato dalla pioggia. Dietro al ravennate, in seconda fila, l’Honda di Rea e la prima Ducati, quella di Davide Giugliano. Proprio dal pilota della Rossa ci si aspettano grandi cose in gara, visto il feeling che ha sempre dimostrato col circuito olandese, da sempre considerato l’”università del motociclismo”. Delude Chaz Davies, con l’altra Ducati, il quale si classifica solo dodicesimo dopo aver ottenuto il miglior crono nel primo turno di Superpole.

Il meteo domani si manterrà incerto, ma la sensazione è che la vittoria delle 2 gare sarà un discorso tutto interno alla Kawasaki, attualmente senza dubbio la moto migliore. Chissà che qualcun altro (Melandri?) non si possa inserire approfittando della lotta interna tra i piloti delle verdi giapponesi per avvicinare Sykes in classifica, aggiungendo un po’ di pepe al mondiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here