Home News Valvole EGR: meglio nuove o rigenerate?

Valvole EGR: meglio nuove o rigenerate?

9
0
SHARE

La valvola EGR regola il flusso dei gas esausti, che poi a loro volta vengono aspirati. Una delle sue funzioni più utili è la drastica riduzione delle emissioni di ossidi di azoto (NOx), grazie alla temperatura di combustione più bassa dipesa dal ricircolo dei gas di scarico all’interno dei cilindri.

In numerose occasioni, l’impiego della valvola EGR viene associato alla diminuzione delle emissioni inquinanti provocate dalle automobili. Il suo funzionamento è controllato dalla centralina che gestisce il motore del veicolo, attraverso l’utilizzo di un attuatore elettrico che apre e chiude la valvola EGR.

Talvolta però, l’apertura e la chiusura della valvola è collegata direttamente all’azione di un attuatore pneumatico (anche se ciò avviene in un numero di casi significativamente minore rispetto a quello elettrico).

Quando si parla delle valvole EGR, è importante sottolineare come esistano due distinte tecnologie: una ad alta pressione (rendimento motore più basso) e un’altra a bassa pressione (migliore combustione e gestione più efficace delle emissioni inquinanti).

Come scegliere la valvola EGR

Con il trascorrere degli anni, può capitare di dover sostituire la valvola EGR. Nei casi più frequenti, la sostituzione si rende indispensabile quando la valvola rimane bloccata in posizione aperta.

A meno che non si è del mestiere, è difficile accorgersi da soli del malfunzionamento, per questo motivo si consiglia di effettuare delle revisioni periodiche all’auto: il tagliando, anche se non è obbligatorio, offre sicuramente un valido aiuto per un check-up generale della vettura.

Esistono anche diversi modelli d’auto che avvertono il conducente di un possibile malfunzionamento della valvola EGR segnalandolo attraverso l’accensione della spia del motore sul display.

Vedi anche  TOP GEAR: arriva in Italia su Sky Uno HD il celebre format sulle auto (FOTO)

Quando l’officina riscontra il problema alla valvola, in genere vi sarà chiesto se preferite montare una valvola rigenerata oppure nuova.

In linea generale, il suggerimento è di portare la macchina dal proprio meccanico di fiducia, accettando la soluzione da lui proposta. Un altro elemento a cui prestare attenzione è l’età del veicolo, parametro che influenza la scelta tra un pezzo rigenerato e uno nuovo.

Va poi affrontata la questione del prezzo: una valvola rigenerata, come è facile intuire, ha un prezzo nettamente inferiore rispetto a una valvola nuova di zecca. A tal riguardo, va anche affrontato poi il tema del valore della macchina (una questione simile già indicata qui sopra quando si parla dell’età del mezzo).

Meglio una valvola EGR rigenerata o nuova?

Prima di rispondere alla domanda se è migliore una valvola EGR rigenerata o nuova, è utile spiegare quali sono le differenze tra queste due tipologie di valvole.

Iniziando con la valvola EGR rigenerata, essa corrisponde a una valvola che può essere equiparata in tutto e per tutto a un dispositivo nuovo ma dal costo nettamente inferiore (in media il valore è inferiore al 40%).

Il motivo per cui una valvola rigenerata costa così meno rispetto a un modello nuovo dipende dal fatto che è un dispositivo sottoposto a un precedente intervento, mentre la valvola nuova è appena uscita dalla fabbrica senza mai passare tra le mani di un personale qualificato per un primo o secondo controllo.

Detto questo, è facile comprendere come la soluzione migliore sia scegliere una valvola EGR rigenerata, a maggior ragione se l’auto su cui andrà montata ha percorso già più di 70 mila km e ha un valore ben diverso rispetto al prezzo di listino.

Vedi anche  Mercedes-Benz Classic Milano: la casa per le Stelle d’epoca

Anche se non possono essere definite identiche, la valvola EGR rigenerata e quella nuova offrono prestazioni equiparabili.

Il vantaggio sta tutto nel risparmio alla cassa: mentre una valvola nuova costa intorno ai 100 euro, a cui poi si deve aggiungere anche il costo legato alla manodopera, con il montaggio di una valvola rigenerata l’automobilista arriva a risparmiare fino al 40% totale della spesa richiesta per un dispositivo nuovo.

L’alternativa al pezzo rigenerato o nuovo è la valvola EGR revisionata. Anche se in un primo momento può apparire in tutto e per tutto simile alla valvola rigenerata, in realtà c’è una grande differenza tra i due pezzi: la valvola revisionata è da considerarsi a tutti gli effetti un dispositivo di seconda mano, già in uso su un’altra vettura e che ha subito un processo di revisione completo da parte di una squadra di meccanici.

Al contrario, una valvola rigenerata non è mai stata usata su un’altra vettura.

Qual è la soluzione migliore tra una EGR revisionata e una rigenerata? Anche in questo caso, la preferenza dovrebbe andare alla valvola rigenerata, soprattutto se il problema è stato riscontrato su una vettura nuova.

Conclusioni sulle Valvole EGR

La guida completa sulla valvola EGR termina qui. In questo articolo abbiamo cercato di rispondere alla domanda se è meglio acquistare una valvola EGR rigenerata o nuova, nell’eventualità si debba sostituire il pezzo perché sporco e rimasto in posizione aperta.
Approfondendo ulteriormente la questione, abbiamo spiegato qual’è la differenza che intercorre tra i due diversi dispositivi, suggerendo di preferire la valvola rigenerante, capace di offrire una qualità-prezzo superiore.

Vedi anche  Contrabbando di gasolio: maxi retata a Gorizia, sequestrati 500000 litri di carburante

Fonte delle informazioni: https://www.happyauto.it/