Contravvenzioni all’estero? Da adesso in poi si pagheranno

424
0
SHARE

Finiranno presto le vacanze senza multe per migliaia e migliaia di turisti che trascorrono il loro periodo di ferie lontano dalla loro nazione di appartenenza. Infatti, grazie all’accordo tra il consiglio europeo per la sicurezza stradale Etsc e la rete europea delle polizie stradali Tispol, chi si “comporterà” male e non rispetterà il codice della strada lontano dai confini nazionali, sarà multato ugualmente senza via di scampo. Tutto questo si rende necessario per combattere l’aumento di infrazioni all’estero durante il periodo di relax che i cittadini trascorrono.

Pensate, in Francia, la percentuale di “violazione” raggiunge il 50% nell’alta stagione. Il Segretario generale del Tispol Ruth Purdie, come riporta ilfattoquotidiano.it dichiara: “L’adozione delle nuove regole in tutta Europa indurrà tutti i guidatori a rispettare la legge e porterà una rapida riduzione delle morti sulle strade”. Gli fa eco Antonio Avenoso, direttore dell’Esc: “Il nuovo sistema di regole sarà applicato in tutti e 28 gli stati membri e ci aiuterà a rendere le nostre strade più sicure”. L’importante proposta dovrebbe essere approvata nel 2015, appena in tempo prima delle vacanze estive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here