Jessica Barton: la bionda con la passione per la Supra (VIDEO)

1911
0
SHARE

Jessica Barton: modella, attrice, ma soprattutto pilota esperta di gare da brivido. La biondona di Adairsville, Georgia, è passata nel giro di pochi anni dai saloni dei più famosi make-up artists ai circuiti dell’ “Import Car Racing”, corse automobilistiche in cui vetture “importate” in America dall’Europa o dal lontano Oriente si sfidano a colpi di acceleratore.
Jessica Barton è diventata un vero e proprio idolo non solo per la sua eccezionale “carrozzeria” dal momento che, anche al volante, è bella e brava come quando posa davanti alla telecamera. A testimonianza di tutto ciò, la Barton ha fatto registrare un record assoluto durante il TX2K12 event al Lonestar Motorsports Park dove ha battuto con la sua Toyota Supra da 1.1165 HP una serie di Lamborghini e Nissan Skyline che le sfrecciavano accanto.
La passione viscerale di Jessica per la Toyota Supra la si notava dalla cura con la quale si occupava della “sua bambina” : ogni pezzo e componente era creato ad hoc singolarmente, ed assemblato con maestria affinchè la sua Supra fosse la più originale e appariscente d’America. Insieme al suo fidanzato Dairin Dichiara ci lavorava da anni, ma nel Gennaio del 2013 la Supra venne rubata e i suoi pezzi, dall’incredibile valore di 150.000 $, finirono nelle mani di qualcuno di poco raccomandabile.
Jessica Barton la bionda con la passione per la Supra
Coloro che hanno sempre creduto al: “donna al volante, pericolo costante” volenti o nolenti dovranno ricredersi. Jessica Barton è un vero e proprio tornado: prima si siede come passeggera… ma quando prende il volante in mano…
Con che macchina? Una Supra ovviamente.

Ma si sa. Una che ama le corse e le auto giapponesi non si accontenta di stare alla guida per pochi minuti. E allora prende una sua amica, tal Tiva Tequila, e la porta a spasso facendo scatenare i più di 1000 Cv di potenza della Supra, le reazioni della ragazza parlano da sole, sperando vada tutto bene, che la “carrozzeria” non si danneggi e che soprattutto, gli “airbag” facciano il loro dovere.

Vedi anche  Una bicicletta tocca i 333 km/h e batte una Ferrari (VIDEO)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here