Il mito di Ayrton Senna vive grazie ad una mostra (FOTO)

773
0
SHARE
Daniele Spagnuolo alla mostra dedicata ad Ayrton Senna

UN EVENTO VIRALE “Ayrton Senna. L’ultima notte”. Questo il nome scelto da Daniele Spagnuolo per la mostra fotografica dedicata ad Ayrton Senna che ha riscosso un successo formidabile diventando un vero e proprio fenomeno virale a partire dall’inizio del progetto-mostra che il fotografo di Arcore ha portato all’autodromo di Montecarlo dopo aver pubblicato alcune fotografie scattate nella capitale monegasca in cui ritraeva un modellino della McLaren guidata guidata da Senna nel 1989.

Per continuare il progetto fotografico ecco che, il mito del pilota brasiliano, può rivivere grazie ad un’idea di Ercole Colombo e Giorgio Terruzzi che hanno scelto l’Autodromo Nazionale di Monza come location per la mostra, permettendo a Daniele Spagnuolo di entrare nel circuito più veloce della Formula 1.

LE PAROLE DI SPAGNUOLO
Il 28enne di origine napoletano ha così commentato il progetto: «Dieci giorni fa, dopo una gara in kart disputata con alcuni amici in Liguria, ho deciso di visitare Montecarlo. Avevo con me un modellino della monoposto di Ayrton Senna e mi sono divertito a fotografare la vettura sovrapponendola alle strade del circuito cittadino. Ho pubblicato gli scatti su Facebook e Instagram, raccogliendo migliaia di like».

Le originali fotografie sono state condivise dalla fanpage ufficiale di Ayrton Senna con oltre 6 milioni di fan e il museo del campione a San Paolo ha richiesto a Spagnuolo gli scatti per conservarli nell’archivio privato. Questo fatto ha attirato l’attenzione dei media tanto che i giornali e le televisioni sono rimaste entusiaste e hanno deciso di portare la notizia davanti al grande pubblico. Ancora Spagnuolo: «Non mi sarei mai aspettato un simile riconoscimento. Avevo scelto Montecarlo perché è la pista dove Senna ha trionfato maggiormente. Sono però legato sentimentalmente a Monza dove, dall’età di 4 anni, non ho mai perso un Gran Premio».

IL REGALO DELL’AUTODROMO
L’Autodromo Nazionale di Monza ha deciso di ringraziare Spagnuolo regalandogli la possibilità di entrare direttamente in pista, sul podio e sulla griglia di partenza, dove il fotografo potrà scattare durante il GP d’Italia dell’1 settembre alcune foto del modellino della Lotus98T guidata da Ayrton Senna nel lontano 1986. Un’occasione non da poco che permetterà al ragazzo di vivere ancora una volta le emozioni della Formula 1 rievocando il mito di Senna e, allo stesso tempo, implementare la sua “tecnica” di realizzazione-foto.
Spagnuolo conclude dicendo: «A mio parere, la più bella che ha guidato».Ho già visto l’esposizione due volte e ho iniziato a leggere il libro di Giorgio Terruzzi, da cui la mostra ha preso spunto, proprio in treno, mentre raggiungevo Montecarlo. La consiglio a tutti»

Gli amanti di Ayrton Senna non possono farsi scappare questa opportunità: l’appuntamento per “Ayrton Senna. L’ultima notte.” è dal mercoledì alla domenica, nel link qui accanto trovate tutte le informazioni sulla mostra. Tenetevi informati su https://www.monzanet.it/gare-ed-eventi/eventi-e-fiere/ayrton-senna-lultima-notte-2/.

FONTE: Comunicato stampa Autodromo Nazionale di Monza
FOTO: Daniele Spagnuolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here