Smart forRail: l’auto che usa i binari di un tram (FOTO)

194
0
SHARE

A partire dal prossimo autunno, i dipendenti Daimler che fanno la spola tra i centri di Stoccarda-Untertürkheim e Stoccarda-Möhringen potranno testare i prototipi della nuova smart forrail, prima del lancio sul mercato previsto per l’estate 2016. La nuova vettura sfrutta in modo ottimale le possibilità offerte dalla nuova normativa tedesca in materia di elettromobilità. Oltre a viaggiare sulle corsie normali e quelle riservate agli autobus, smart forrail può spostarsi utilizzando i binari del tram grazie all’adozione di ruote speciali.

Per la prima volta, infatti, nel mondo delle autovetture, il modello integra un trolley analogo a quello impiegato nel traffico su rotaia. Quest’ultimo provvede a caricare di corrente un potente sistema di accumulo di energia ibrido, composto da condensatori a doppio strato (DSK) e da una batteria di trazione. Il trolley, ottimizzato dal punto di vista aerodinamico, fuoriesce azionando un tasto specifico. I passeggeri non si accorgeranno minimamente del passaggio dall’alimentazione elettrica esterna a quella interna.

Smart forRail: l'auto che usa i binari di un tram (FOTO)

In seguito all’applicazione della legge tedesca sull’elettromobilità (EmoG), che consente ai veicoli elettrici di viaggiare sulle corsie riservate agli autobus, smart sta già testando a Stoccarda la successiva evoluzione della mobilità elettrica in città. Al volante di smart forrail si potrà così scegliere liberamente se viaggiare sulle normali strade o sfruttare invece i binari dei tram. Tutto questo è possibile grazie alla nuova costruzione delle ruote, che combina i tradizionali pneumatici in gomma delle autovetture con quelli in acciaio adatti ai binari.

Sfruttando i binari del tram, smart forrail consente di spostarsi molto più velocemente in città. Sarà, infatti, possibile evitare eventuali code sulle carreggiate principali spostandosi nelle corsie tradizionalmente riservate ai tram: benvenuta mobilità urbana 3.0. Viaggiando sui binari del tram è possibile avere accesso alle linee elettriche aeree esistenti, che finora rappresentavano una risorsa inutilizzata per il caricamento delle auto elettriche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here