Home Corse Valentino Rossi, il “vecchietto” ambizioso

Valentino Rossi, il “vecchietto” ambizioso

1740
0
SHARE
Fonte foto originale: vanityfair.it

“Come nel 2014, il test e la prima parte della stagione saranno molto importanti per me per capire se ho abbastanza potenziale per continuare, quindi essere secondi è un bene. Sono felice perché voglio continuare, ma continuerò solo se sono in grado di lottare per le posizioni importanti”. Valentino Rossi, come riportato dal sito insella.it, al termine della tre giorni di test ufficiali della nuova stagione MotoGP si è mostrato soddisfatto davanti ai microfoni. Tempi importanti per lui, alle spalle del suo compagno di squadra e primo rivale Jorge Lorenzo, che hanno sorpreso gli addetti ai lavori, specialmente quelli che lo considerano ormai poco competitivo e “vecchio” per il 2016.

Foto: derapate.allaguida.it
Foto: derapate.allaguida.it

Il “Dottore”, però, ha dalla sua la voglia di un ragazzino che intende imparare ogni giorno di più dal mondo delle corse. La frase “continuerò solo se sono in grado di lottare per le posizioni importanti”, poi, mette in risalto il coraggio e l’umiltà di un pilota che, malgrado abbia vinto ben nove titoli iridati, non intende mollare per nessuna ragione al mondo, dando il massimo per essere ambizioso sempre. La stagione che inizierà tra poco meno di un mese sarà fondamentale per il carattere di Rossi, abituato a vincere e a lottare anche quando si registrano episodi discutibili come lo scorso anno.

Il finale della scorsa edizione della MotoGP, causa polemiche su polemiche, poteva far alzare bandiera bianca a chiunque, ma non al “Dottore”, vero e proprio maestro di personalità capace di lasciarsi alle spalle tutto quello che c’era da scordare e voltare pagina. Non si sa se il prossimo novembre, sulla pista di Valencia, il numero 46 della Yamaha salirà sul gradino più alto del Mondiale piloti. Però, si può affermare con certezza che tutti gli appassionati, fan e non solo, vedranno un Rossi ancora più carico che cercherà con tutte le sue forze di conquistare il suo decimo titolo iridato. A 36 anni, diciamoci la verità, non è facile trovare un pilota come lui, bravo a non adagiarsi sugli allori nonostante i tanti successi inanellati in carriera.

Fonte: panorama-auto.it
Fonte: panorama-auto.it

William Faulkner, scrittore, sceneggiatore e poeta americano, a proposito dell’ambizione diceva “Mira sempre e tira più alto di quanto tu sappia di poter fare. Non preoccuparti solo di essere migliore dei tuoi contemporanei o predecessori. Cerca di essere migliore di te stesso”. E Rossi, ha sempre seguito questo diktat.

Vedi anche  Motomondiale, GP d'Italia: la settima meraviglia di Marc Marquez