Home Moto Vuoi spedire la tua moto? Ecco come fare e in quali casi

Vuoi spedire la tua moto? Ecco come fare e in quali casi

12
0
SHARE

Un biker non si separerebbe mai dalla propria moto. Chi ama le moto desidera, anela, cavalcare la propria bike sempre e ovunque. Perché allora dovrebbe spedire la propria moto?

Perché far trasportare la moto

Esistono alcune situazioni che rendono necessario l’utilizzo di un servizio di trasporto moto. Tra queste si possono menzionare queste esigenze:

  • trasloco
  • partecipazione ad una competizione sportiva
  • lungo viaggio
  • acquisto o restauro di una moto

Ma indipendentemente dalla motivazione, la questione è della massima importanza, perché si tratta di un trasporto di un bene costoso e molto prezioso. Nessuno vuole ritrovarsi con la propria motocicletta ridotta ad un rottame per un trasporto poco attento. La domanda sorge spontanea, come trasportare una moto?

Come spedire la propria moto

Quando si deve spedire una moto si hanno svariate opzioni a disposizione, quattro sono le più comuni:

  • Trasporto fai da te
  • Trasporto con treno
  • Spedizione con corrieri tradizionali
  • Corrieri specializzati

Il trasporto “fai da te”

Il proverbio “chi fa da sé fa per tre” in questo caso non trova un riscontro pieno. Perché? In breve, perché il trasporto fai da te non è semplice e comodo come si possa pensare, vi sono implicati vari fattori come:

  • Disponibilità di veicolo con gancio traino
  • Uso di un carrello portamoto
  • La guida con carrello
  • Il carico/scarico in sicurezza della moto

Questi sono fattori da prendere in considerazione attentamente prima di imbarcarsi nel trasporto autonomo di una moto. Ovviamente se non si è in possesso degli strumenti sopra menzionati (carrello portamoto e veicolo con gancio traino) la questione si complica notevolmente, non solo per il costo del noleggio dei veicoli, ma anche per la difficoltà nel reperirli e utilizzarli.

Vedi anche  F1: la Honda licenzia il capo dei motori per gli scarsi risultati del 2015 (FOTO)

In breve, per fare un buon lavoro ci vuole una buona dose di esperienza e d’organizzazione.

Trasporto con treno

Trasportare la moto su binari è una opzione interessante e molto usata negli anni passati. Questo servizio ha qualche limite, come le dimensioni della moto e la necessità di un passeggero pagante, ma ha il vantaggio di portare una moto un po’ ovunque. Purtroppo, da qualche anno le Ferrovie dello Stato non effettuano più questo tipo di servizio.

Spedizione con corrieri tradizionali

I corrieri tradizionali usano furgoni o camion e sono specializzati nelle consegne di pacchi e merce varia; spesso queste aziende organizzano anche spedizioni di motocicli. Per utilizzare questo metodo, però, è necessario “imballare” la moto in apposite casse o gabbie, così che possano essere trasportata insieme ad altra merce pallettizzata o inscatolata.

Questo metodo tradizionale di trasporto comporta dei rischi; perché la moto “imballata” verrà spedita insieme ad altra merce, il che la espone al pericolo di urti e danneggiamenti durante il trasporto.

Spedizione con corrieri specializzati

La parola specializzati incida chiaramente la superiorità di questo servizio rispetto a quelli precedentemente elencati. Questo perché tali corrieri utilizzano furgoni dotati di appositi sistemi di ancoraggio per evitare che la moto possa subire danni durante il viaggio oltre ad un sistema di antifurto satellitare e una copertura assicurativa completa. Inoltre, viene offerto un servizio personalizzato e adatto al tipo di moto che viene spedita; infine il ritiro e la consegna vengono effettuati all’indirizzo desiderato. Per maggiori informazioni sul servizio di spedizione moto a domicilio puoi consultare la pagina https://trasportomotolowcost.it/

Nulla è più tranquillizzante di sapere che verrà data la massima cura e attenzione al proprio motociclo affinché arrivi a destinazione sano e salvo.

Vedi anche  Audi R8 V10 vs Alfa Romeo 8C: una sfida tra due motori incredibili (VIDEO)